Dal 5 luglio all'11 settembre

Opere del MaXXI a Rio per le Olimpiadi

 

L.Sanfelice

11/07/2016

Mondo - "Orandum est ut sit mens sana in corpore sano" scriveva Giovenale, e con lo stesso auspicio anche il MaXXI sale sull'aereo diretto a Rio dove dal 5 al 21 agosto si disputeranno i giochi olimpici. 
 
Per l'occasione il polo capitolino per l'arte contemporanea porta con sè nella stiva un nucleo di opere scelte per un progetto espositivo teso a rappresentare la sua collezione come uno spazio scenico in cui l'Italia viene osservata sul piano politico, etico, sociale ed esistenziale. 
 
Mario Airo, Carlo Aymonino, Matthew Barney, Maurizio Cattelan, Gino De Dominicis, Massimiliano e Gianluca De Serio, Gilbert & George, Danilo Guerri, Ilya Kabakov, William Kentridge, Armin Linke, Luigi Ontani, Yan Pei-Ming, Michelangelo Pistoletto, Aldo Rossi, Grazia Toderi e Francesco Vezzoli sono i 19 artisti e architetti coinvolti nella mostra "Art on Stage", allestita negli spazi del MAM (Museo di Arte Moderna) di Rio e organizzata dal MaXXI e dalla Fondazione Proa di Buenos Aires a conclusione delle iniziative per l'Anno dell'Italia in America Latina 2015-2016.
 
Il 26 luglio, nel quadro della medesima rassegna ancora a Rio inaugurerà presso il Museo di Belle Arti anche l'esposizione "I Giochi in Grecia e a Roma". Un excursus archeologico della storia dei giochi sportivi raccolto attorno a 60 opere tra sculture, mosaici, urne, vasi, bronzi, ceramiche e anche dischi, giavellotti e pesi arricchito da una struttura multimediale volta a contestualizzare lo svolgimento delle gare con ricostruzioni 3D dello Stadio di Domiziano, del Colosseo e del Circo Massimo.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >