Dal 28 settembre

La videoarte dello Studio Azzurro conquista i Musei Vaticani

In Principio (e poi), Studio Azzurro
 

L. S.

27/09/2016

Roma - I Musei Vaticani si preparano a presentare al pubblico l’allestimento della nuova Sala Studio Azzurro, riservata al collettivo nato a Milano nel 1982 che scelse di esprimersi attraverso i diversi linguaggi delle nuove tecnologie.

Dal 28 settembre, il percorso dedicato alla Collezione d’Arte Contemporanea curata da Micol Forti si rinnoverà infatti con l’allestimento della videoinstallazione interattiva di grandi dimensioni “In principio (e poi)”, realizzata nel 2013 per il primo Padiglione della Santa Sede alla 55° Biennale Internazionale d’arte di Venezia e ispirata ai primi 11 capitoli della Genesi, vale a dire alla Creazione.

L’opera, paragonabile ad un ambiente sensibile, è composta da quattro pannelli pronti a schiudersi e i visitatori dei Musei Vaticani saranno autorizzati per la prima volta a diventare parte attiva del processo creativo innescando la scintilla primordiale attraverso il tatto.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >