Vaso con dodici girasoli

Vincent Van Gogh, Vaso con dodici girasoli, Particolare, 72 x 91 cm, Olio su tela, Neue Pinakothek, Monaco di Baviera

 

INDIRIZZO: Monaco, Neue Pinakothek , Barer Straße 29

DESCRIZIONE: Vincent van Gogh realizzò di quest'opera nell’agosto nel 1888 ad Arles nel suo atelier, mentre attendeva l'arrivo del pittore Paul Gauguin che di lì a qualche tempo l'avrebbe raggiunto, complice l'aiuto e il sostegno fornito dal fratello Theo van Gogh.

Pervaso da colori luminosi e da un’atmosfera di serenità, il quadro rappresenta un vaso di fiori, una base di supporto e lo sfondo. Il turchese scelto come colore dello sfondo consente una straordinaria accentuazione delle tonalità gialle e marroni dei petali dei grandi fiori gialli, che trasmettono l’idea della Provenza d’estate e della vita condotta dall'artista olandese in quel periodo in cui fortemente aspirava a veder realizzato un suo sogno, quello di vivere in una sorta di "comune di artisti". 

Gauguin giuse ad ottobre ad Arles, ma non trovò interessante la convivenza con l'artista olandese e il sodalizio tra i due si interruppe bruscamente a dicembre, quando van Gogh si tagliò un orecchio e uno finì in ospedale psichiatrico, mentre il francese si mise in moto verso Parigi per predisporre il suo viaggio verso i paradisi lontani di Tahiti.

Il dipinto ospitato a Monaco di Baviera non è l’unica versione dei “Girasoli” dipinti da van Gogh ma è certamente una delle più importanti. L’artista considerava questa versione complementare a quella esposta alla National Gallery di Londra ("Vaso con quindici girasoli").