Biografia

Giurista mancato, figlio del noto poeta e commediografo veneto Riccardo, Lino Selvatico esordisce nel mondo dell'arte alla Biennale di Venezia del 1899. Nel 1926 due anni dopo la sua scomparsa la stessa istituzione gli dedicherà una importante retrospettiva. Tema del suo lavoro pittorico i ritratti della società veneta e veneziana dell'epoca, prediligendo l'angolo del racconto di una bellezza ed eleganza femminile ai confini con l'evasione idealistica e romantica. Tra le sue opere più note i ritratti dell'attrice Gramatica e quello della contessa Morosini.

COMMENTI:

Notizie dal Web

                    

Vedi Anche