Raffaello. Madonna di Esterhazy

Raffaello Sanzio (Urbino 1483 - Roma 1520), Madonna col Bambino e San Giovannino (Madonna Esterhazy), 1508 ca., Tempera e olio su tavola, 29 x 21.5 cm, Museum of Fine Arts, Budapest | Public Domain

 

Dal 03 Dicembre 2014 al 11 Gennaio 2015

Milano

Luogo: Palazzo Marino

Indirizzo: p.zza della Scala 2

Orari: tutti i giorni 9.30-20.; giovedì 9.30-22.30

Enti promotori:

  • Comune di Milano
  • Intesa Sanpaolo
  • La Rinascente

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: 800167619

Sito ufficiale: http://www.comune.milano.it/raffaello


Comunicato Stampa: Il Comune di Milano rinnova anche quest’anno l’appuntamento con i capolavori d’arte per offrire alla città, durante le feste di Natale, un incontro speciale con la bellezza. Dal 3 dicembre 2014 all’11 gennaio 2015 infatti, nella sala Alessi a Palazzo Marino, la cinquecentesca sede del Comune di Milano, verrà ospitata la Madonna Esterhazy di Raffaello, splendida opera del genio del Rinascimento proveniente dal Museo delle Belle Arti di Budapest (Szépm?vészeti Múzeum). 
Promossa dal Comune di Milano, Intesa Sanpaolo e la Rinascente, l'iniziativa è realizzata da Palazzo Reale e dal Museo delle Belle Arti di Budapest in collaborazione con le Gallerie d’Italia di Piazza Scala, curata da Stefano Zuffi e organizzata con la collaborazione di Arthemisia Group. 
Il dipinto, raffinatissimo e solare, raffigura la Madonna col Bambino e san Giovannino e segna esattamente la conclusione del fondamentale periodo trascorso da Raffaello a Firenze, prima di essere chiamato a Roma da Papa Giulio II. La composizione di quest’opera si ispira in modo esplicito a Leonardo, conosciuto e attentamente studiato da Raffaello, che porta con sé la tavola nel trasferimento a Roma, luogo dove aggiunge, sullo sfondo, i ruderi del Foro Romano, dipinti con precisione topografica, a riprova di una conoscenza diretta e di una serena e convinta “immersione” nella classicità. 
L’esposizione sarà corredata da un catalogo edito da Skira. 
L’ingresso alla sala Alessi e le visite guidate alla mostra sono completamente gratuite. 
I visitatori saranno ammessi alla mostra in gruppi, accolti da storici dell’arte di Civita, gestore museale delle Gallerie d’Italia, che faranno da guida al percorso espositivo. 



SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI