Alessio Paolone. L’occhio del tempo – Nosce te ipsum

Alessio Paolone, Nebulosa 3, tecnica mista su legno

 

Dal 22 Aprile 2017 al 27 Maggio 2017

Cave | Roma

Luogo: Museo Lorenzo Ferri

Curatori: Alessandra Moretti, Flavia Ficociello

Enti promotori:

  • Comune di Cave
  • Pro Loco Cave

Costo del biglietto: € 5

Telefono per informazioni: +39 06 9507310

E-Mail info: museolorenzoferri@gmail.com

Sito ufficiale: http://www.comune.cave.rm.it


Comunicato Stampa:
Dal 22 Aprile al 27 Maggio 2017 presso il Museo Lorenzo Ferri parte del Museo Civico Città di Cave, nella sezione dell’ex convento degli Agostiniani si terrà la mostra dedicata all’artista Alessio Paolone: L’occhio del tempo – Nosce te ipsum a cura di Alessandra Moretti e Flavia Ficociello.

Per la prima volta gli spazi quattrocenteschi delle Sale Ipogee che già ospitano i lavori dello scultore Lorenzo Ferri (1902-1975) accolgono le opere di un artista contemporaneo. La mostra rende omaggio alla volontà del maestro Ferri che intendeva concepire il museo a lui dedicato come luogo di dialogo con i giovani artisti e come centro di incontro culturale.

La produzione eterogenea di Alessio Paolone, dai dipinti su tavola alle sculture, propone una riflessione sull’inconscio collettivo e personale, sulla storia dell’uomo come individuo e sul suo ruolo all’interno della società. L’opera dell’artista è contaminata da simbologie che fanno riferimento alla filosofia, ai miti, al cosmo e alla natura: il cerchio/occhio rimanda a una concezione del tempo circolare mentre la luce rappresenta l’ultima tappa di un percorso di conoscenza verso l’ignoto.

Il messaggio spirituale di Paolone si concretizza nell’impiego di tecniche miste, nell’utilizzo di materiali di recupero e nel gioco di reazione dei colori che visivamente si pongono in contrasto con gli studi e le opere monumentali in gesso di Lorenzo Ferri.
Il percorso espositivo si snoda negli ambienti ipogei e termina nei suggestivi spazi della Chiesa Inferiore di Santo Stefano: attraverso l’opera inedita Conosci te stesso – nosce te ipsum che dialoga con l’altare, l’artista invita lo spettatore a un momento di riflessione.

Inaugurazione 22 aprile 2017 alle 18 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: