Gedske Ramlov. Once upon a time…

Gedske Ramlov. Once upon a time…

 

Dal 08 Settembre 2017 al 31 Ottobre 2017

Venezia

Luogo: Andrea Tardini Gallery

Indirizzo: Salizada San Samuele

Orari: Tutti i giorni 11 - 19 | Mar chiuso | Dom su appuntamento

Costo del biglietto: Ingresso libero

Telefono per informazioni: +39 327 6713144

E-Mail info: info@andreatardinigallery.com

Sito ufficiale: http://www.andreatardinigallery.com


Comunicato Stampa:
Sarà un autunno ricco di eventi quello della Andrea Tardini Gallery, con tre mostre organizzate in altrettante città. La prima inaugurazione è nella sede della galleria a Venezia, in Salizada San Samuele, che ospiterà dall’8 settembre al 31 ottobre Once upon a time… una serie di paesaggi veneziani, immortalati con un apparecchio fotografico stenopeico dall’artista danese Gedske Ramlov, in dialogo con le opere in vetro della giovane artista e designer Chiara Antonietti (opening: venerdì 8 settembre, ore 18.30).

I lavori di Gedske Ramlov sono il frutto di una lunga residenza voluta dalla Andrea Tardini Gallery e affrontano la tematica del paesaggio lagunare veneziano. La fotografia della Ramlov ci invita ad una lenta visione del mondo, per osservare, catturare e percepire più intensamente la realtà. In questa lunga indagine, l’artista ha posato il suo sguardo su spazi lagunari difficilmente accessibili, fuori dal circuito turistico convenzionale, che raccontano attraverso la stratificazione storica, la ricca vita della città lagunare. Il porto turistico, ex porto commerciale, i monasteri diventati in seguito isole fortificate a difesa dalla città, dove la natura ha, infine, preso il sopravvento.

Grazie ai lavori della Ramlov possiamo gustare la poesia dello scatto dai tempi lunghi, i campi profondi e i contorni sfumati, che restituiscono un’altra immagine di Venezia, misteriosa, a tratti esotica, onirica. Il tempo gioca un ruolo chiave in questa esposizione, a partire dalla scelta del medium utilizzato, la fotografia stenopeica.

Questa tecnica implica lunghi tempi di esposizione che la rendono davvero unica, estremamente simbolica in un mondo dominato dalla tecnologia ed immediatezza, dove la fotografia è il risultato di un click del dispositivo digitale, a cui apporre un filtro prestabilito, con lo scopo di raggiungere il maggior numero di apprezzamenti virtuali. In occasione della Glass Week e per tutta la durata della mostra, dialogheranno con le immagini di Gedske Ramlov una selezione di opere in vetro dell’artista Chiara Antonietti legate all’iconografia marina.

Due linguaggi e due medium molto differenti, accumunati dalle lunghe tempistiche di lavorazione e dal forte tecnicismo, che offrono una visione unica della laguna veneziana. Le antiche tecniche e tradizioni sono il punto di partenza della ricerca di questa giovane artista e designer, impegnata già da alcuni anni nell’utilizzo di questo materiale, e con già all’attivo diverse collaborazioni con maestri muranesi. I lavori proposti in mostra rimandano idealmente ai fondali marini, tramite l’incisione di motivi decorativi quali alghe e animali, che evocano il ricordo di un ecosistema unico, florido, una laguna piena di vita.

In questo senso, entrambe le artiste documentano una bellezza perduta, al di sopra e sotto le acque della laguna veneziana.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI