• Per la gioia del palato. Almeno una delle vostre colazioni dovrà prevedere un caffè, o un cappuccino, accompagnato da un cornetto. Inoltre non potete farvi sfuggire la pizza al taglio e, soprattutto, la pizza bianca venduta all’interno dei forni.
  • Sui mezzi pubblici fate attenzione ai borseggiatori. Autobus, tram e metro sono spesso stracolmi di persone e quindi è meglio tenere la borsa sempre di fronte a voi. Lo zainetto va sempre tolto e posto sul torace.
  • Il taxi è ampiamente sconsigliato dato che il traffico è tale da far lievitare i prezzi in tutta fretta. Se decidete di prenderne uno lanciate sempre un’occhiata al tassametro e in caso di tratti molto lunghi fatevi dire sempre una tariffa.
  • Se venite a Roma in estate non potete non assaggiare la grattachecca. La granita romana ha un sapore tutto particolare. Particolarmente consigliati sono i chioschi sul lungo Tevere nei pressi di Trastevere ma anche quello a Ponte Milvio.
  • Se vi trovate al Pincio nei pressi del calar della sera, non perdetevi lo spettacolo del tramonto che tinge di rosso quella che già di per sé è una vista spettacolare.
  • Se avete intenzione di visitare la Cappella Sistina la cosa migliore è alzarsi di buon’ora e mettersi in fila la mattina presto in modo da evitare code fuori misura.
  • Sempre per evitare le code è consigliabile prenotare la vostra visita ai Musei Vaticani. È possibile tutti i giorni tranne la domenica.
  • Se si gira per le vie del centro e per le osterie è meglio armarsi di un po’ di umorismo: le battute in romanesco saranno all’ordine del giorno.