Gli appuntamenti da non perdere sul piccolo schermo

Da Goya a Degas, la settimana in tv su Rai, Sky e Netflix

Edgar Degas, La tinozza, 1886 | Parigi, Musée d'Orsay
 

Francesca Grego

22/06/2020

Maestri, mecenati, avventure e misteri sono protagonisti di una nuova settimana in tv nel segno dell’arte. Dagli Impressionisti a Gaudí, da Gauguin a Goya, documentari, approfondimenti e storie inedite ci attendono sul piccolo schermo per un lungo viaggio nel tempo. Scopriamone i dettagli.

• Da Degas a Peggy Guggenheim. In viaggio con Rai 5
Arte, potere, denaro: un trinomio che ha prodotto capolavori e disastri. Su Rai 5 Money Art lo indaga nelle sue diverse dimensioni: dalle banche alla propaganda politica, dal mecenatismo nell’antica Roma agli attuali intrecci tra finanza e arte. Nei quattro episodi in onda questa settimana, il banchiere tedesco Jacob Fugger, che con papa Giulio II finanziò le grandi opere di Michelangelo e Raffaello, l’arte degenerata secondo Hitler e l’impresa dei Monuments Men, le collezioni di Peggy Guggenheim e di George Costakis, che dopo la II Guerra Mondiale salvò dall’oblio e dalla distruzione i primi capolavori del XX secolo.


Quando l’Impressionismo inventò la moda | Rai5

Come guardare gli Impressionisti da una nuova prospettiva? Lo scopriremo venerdì 26 giugno alle 21 con Art Night, il programma di Rai Cultura per conoscere da vicino personaggi e fenomeni dell’arte. Si comincia dal documentario Degas, il corpo nudo, che rilegge l’opera del pittore delle ballerine alla luce della sua sorprendente modernità: i costumi di un’epoca e di una città - Parigi - si intrecciano con le pratiche artistiche del Maestro, a partire dalle sue ricerche sul nudo. Quando l’Impressionismo inventò la moda prende invece le mosse da una fortunata esposizione del Musée d’Orsay per esplorare il rapporto del movimento francese con la moda dell’epoca: in compagnia di esperti d’arte e noti stilisti come Karl Lagerfeld, apprenderemo come gli Impressionisti abbiano raccontato un’epocale trasformazione del costume ed esaltato il ruolo dell’abito, parte caratterizzante di ritratti e rappresentazioni della vita moderna.

Con la serie Museo Italia, infine, partiamo per un tour esclusivo nei più bei musei della penisola: questa settimana andiamo a Roma con il professor Antonio Paolucci per conoscere i segreti dei Musei Capitolini e della Galleria Borghese (tutti i giorni alle 19).


Goya. Visioni di carne e sangue | Sky Arte

• Su Sky l’arte si tinge di giallo
Debutta giovedì 25 giugno alle 21.15 su Sky Arte HD la quarta serie di Art Investigation: nuovi casi degni di una detective story ci attendono dietro le quinte del mondo dell’arte. Falsi clamorosi, attribuzioni controverse, capolavori finiti letteralmente in discarica sono al centro delle indagini del mercante e critico d’arte Philip Mould e della giornalista BBC Fiona Bruce, affiancati dall’esperto dottor Bendor Grosvenor. I quadri di Monet, Rembrandt, Van Dyck, Turner, Chagall sono stati i protagonisti delle scorse stagioni. Quali misteri ci riserverà il futuro?

Sempre giovedì voliamo a Barcellona per ammirare un’opera originalissima e non priva di misteri: si tratta della Sagrada Familia, che il grande Anton Gaudì lasciò incompiuta e che lo scultore giapponese Etsuro Sotoo integrò secondo le volontà del maestro (Gaudì. Un visionario a Barcellona, 13.30).

Su Sky Arte la notte è dedicata ai docufilm prodotti per il cinema negli ultimi anni. Mercoledì 14 dopo la mezzanotte il regista britannico David Bickerstaff racconta il genio e la modernità di Francisco Goya y Lucientes. In Goya. Visioni di carne e sangue, esperti internazionali e capolavori filmati ad altissima definizione delineano il ritratto di un artista unico, dal talento poliedrico e dall’animo tormentato. In lui le abilità di ritrattista reale convivono con l’osservazione la vita del popolo, da accostare alle riflessioni intime del Quaderno di appunti e alle ultime scoperte sulla vita del pittore.

Venerdì 26 giugno alle 00.30 è la volta di Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto. Ripercorrendo le orme dell’artista, il regista Claudio Poli ha viaggiato dai boulevard di Parigi ai grattacieli di New York, fino alla Polinesia. Tra dipinti di inebriante bellezza, i contributi degli esperti e le storie sorprendenti di testimoni tahitiani, si delinea il ritratto di Gauguin e del suo sogno di fuga. Il tutto raccontato dalla voce calda di Adriano Giannini.


Velvet Buzzsaw, 2019, Film, 1h 52m | Netflix

• Dal thriller al docufilm, le proposte di Netflix
Due i titoli da tenere d’occhio su Netflix questa settimana. Velvet Buzzsaw di Dan Gilroy sfrutta i meccanismi del thriller per evidenziare le logiche sensazionalistiche del mercato dell’arte contemporaneo. Al centro dell’intreccio, una giovane assistente gallerista che rinviene degli strani quadri nella casa di un vicino defunto. Poco dopo si scoprirà che sono dipinti col sangue. Convinta di aver scovato l’artista maledetto del secolo, la ragazza decide di rubarli. Ma incidenti misteriosi stravolgeranno la vita di chiunque entri in contatto con le tele.

Si cambia completamente registro con Laerte, dedicato a uno dei più brillanti fumettisti del Brasile. Dopo aver raggiunto la popolarità come uomo, a 58 anni Laerte Coutinho ha fatto outing presentando ai suoi fan la sua nuova identità di donna transgender. Questioni artistiche e problematiche di genere si intrecciano nel documentario di Lygia Barbosa ed Eliane Brum proprio come nella vita del disegnatore.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >