Le novità dal mondo dei media

L’Agenda dell’Arte – dal 7 al 13 luglio

Rosalind Krauss, William Kentridge, Mit Press - October Files, 2017 (Particolare della cover)
 

Francesca Grego

06/07/2017

• IN LIBRERIA

Rosalind Krauss, William Kentridge. MIT Press – October Files

A cura della grande teorica e storica dell’arte statunitense, una straordinaria raccolta di saggi e interviste sull’opera dell’artista sudafricano.
Gli autorevoli punti di vista di Carolyn Christov Bakargiev, Maria Gough, Andrea Huyssen, Joseph Leo Koerner, Margareth Koster Koerner e Rosalind Morris, oltre al contributo della stessa Krauss, si incrociano in un’esplorazione multidisciplinare degli originali processi creativi di William Kentridge.
Tra le riflessioni più interessanti, quelle sul significato del disegno, che l’artista concepisce come strumento per pensare e conoscere, o sul tema del palinsesto, un testo riscritto e cancellato all’infinito, che nelle animazioni di Kentridge si lega indissolubilmente ai temi della memoria e della rimozione, in un parallelo con la storia del Sudafrica.
 
AL CINEMA

Bill Viola: The Road to St. Paul’s. Lunedì 10 alle 22 in Piazzale degli Uffizi a Firenze

Una rara occasione per osservare uno dei massimi protagonisti della video arte internazionale nel bel mezzo del suo lavoro.
Al centro del documentario di Gerald Fox, il backstage di Martyrs (2014) e Mary (2016), due suggestive installazioni permanenti che Bill Viola ha realizzato per la cattedrale di St Paul a Londra.
Interviste all’artista, a sua moglie Kira, che è anche la sua più stretta collaboratrice, e a importanti personalità del mondo dell’arte delineano il contesto della ricerca di Viola, che si intreccia indissolubilmente con la sua vita privata e con temi spirituali dalla cultura cristiana alla filosofia buddhista e al sufismo.
A completare il quadro, video dalle opere The Path e Deluge, esposti nella grande mostra di cui il regista è protagonista a Palazzo Strozzi fino al 23 luglio.

Robert Doisneau. La lente delle meraviglie. Venerdì 7 luglio alle 21.15 e domenica 9 alle 17.15, presso lo Spazio Oberdan di Milano

Immagini inedite, rarissimi filmati di repertorio, interviste ad amici e complici disegnano uno straordinario ritratto di Robert Doisneau, tra i più popolari fotografi del XX secolo, entrato nell’immaginario mondiale con celebri scatti come Il Bacio.
Diretto da Clémentine Derudille, il documentario ne ripercorre le orme, da ragazzo di periferia ad autentico maestro della fotografia artistica e “ritrattista della felicità umana”.
Intorno alla proiezione del film, fino al 22 luglio una rassegna cinematografica di capolavori dedicati a Parigi da leggendari autori della Nouvelle Vague e dai loro maestri, tra gli anni Quaranta e gli anni Sessanta.
 
IN TV

Artbox: tra arte e architettura. Venerdì 7 luglio alle 12 su Sky Arte HD

Due affascinanti spazi espositivi sono protagonisti dell’ultima puntata di Artbox, dedicata al rapporto tra architettura ed eventi artistici.
In primo piano una novità dagli States: è Magazzino Italian Art, un’ex fabbrica di computer già deposito agricolo e centrale del latte da poco trasformata in contenitore di arte contemporanea: 400 opere dei maestri dell’Arte Povera, ma anche di altri recenti movimenti Made in Italy trovano posto nei 2000 metri quadri di una struttura all’avanguardia. Tra gli artisti di maggior richiamo Alighiero Boetti, Michelangelo Pistoletto, Mario e Marisa Merz, Giulio Paolini, Giuseppe Penone.
L’attenzione si sposta poi sull’avveniristico Museo delle Arti del XXI secolo progettato a Roma da Zaha Hadid, a cui proprio in questi mesi è dedicata una grande mostra. A commentare gli ambienti liquidi e scultorei del MAXXI sarà Yona Friedman, visionario architetto novantaquattrenne, le cui audaci utopie si rivelano finalmente realizzabili.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >