Dal 15 maggio al 13 settembre

Il Museo del Novecento si trasforma nel Museo Ideale

Umberto Boccioni, Nudo di spalle (Controluce), 1909, olio su tela, 61 x 55,5 cm. Mart, Collezione L.F. © Mart, Archivio fotografico e Mediateca
 

Ludovica Sanfelice

15/05/2015

Milano - La vetrina la offre Expo e più in particolare il segmento culturale Expo in Città in programma durante il semestre dell’esposizione universale, l’idea invece è farina del sacco del Museo del Novecento che ha deciso di presentare una speciale raccolta della grande arte italiana e dare luogo ad “Un Museo Ideale”.

Ricorrendo alla presenza di ospiti eccezionali, dal 15 maggio al 13 settembre la galleria che affaccia su Piazza del Duomo si trasformerà dunque in un percorso che esporrà le testimonianze più illustri dell’avanguardia italiana dal Futurismo al Contemporaneo, da Boccioni a Cattelan per intendersi.
 
La semplicità dell’iniziativa è solo apparente perchè in realtà sono diversi gli aspetti innovativi del progetto che si è tradotto in una chiamata al mondo dell’arte e ha comportato la nascita di una rete delle più importanti istituzioni museali italiane come la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, la GAM di Torino, il Mart di Rovereto, Cà Pesaro a Venezia, il MAMbo di Bologna, il Museo Revoltella di Trieste e la Galleria d’Arte Moderna di Palermo che hanno concorso alla riunione in un’unica sede espositiva di un patrimonio collettivo unico.


Consulta anche:
La guida d'arte di Milano 
Le grandi mostre a Milano per Expo

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >