Valorizzazione della macchina scenica dell’Anfiteatro Flavio

Il montacarichi del Colosseo

Il Colosseo
 

L. Sanfelice

08/06/2015

Roma - Uno dei 28 montacarichi che ai tempi dell’antica Roma issavano le belve dalle prigioni sotterranee all’arena centrale per gli spettacoli del Colosseo è stato ricostruito insieme alla botola da cui uscivano anche i gladiatori.

Impiegando materiali e meccanismi ricreati sul modello nell’ambito di un programma di archeologia sperimentale s, l’Anfiteatro recupera un’importante testimonianza del complesso sistema scenografico che lo caratterizzava.

L’operazione, frutto della collaborazione tra la soprintendenza speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano, l’Area archeologica di Roma e la Providence Pictures, che ha finanziato il progetto con 200mila euro, è nata dalla necessità di disporre di un montacarichi per la realizzazione del documentario "Colosseum – Roman death trap", del regista Gary Glassman.

L’introduzione nei circuiti di visita della gabbia non è che uno dei primi passi di un più ampio progetto di valorizzazione del Colosseo che si compirà nell’arco dei prossimi cinque anni con la ricostruzione dell’intera arena.


Per approfondimenti:
Si della Commissione al ripristino dell'Arena del Colosseo
Ricostruire l'arena dei gladiatori del Colosseo 
Guida d'arte di Roma 

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >