Lelli e Masotti. Musiche

© Lelli e Masotti

 

Dal 24 Maggio 2019 al 23 Giugno 2019

Milano

Luogo: Palazzo Reale

Indirizzo: piazza Duomo 12

Orari: lunedi 14.30 - 19. 30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30 (ultimo ingresso alle 18.30); giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30 (ultimo ingresso alle 21.30)

Curatori: Marco Pierini

Enti promotori:

  • Comune di Milano – Cultura
  • Palazzo Reale

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Sito ufficiale: http://www.palazzorealemilano.it


Comunicato Stampa:
In occasione della terza edizione di Photo Week, il Comune di Milano – Cultura e Palazzo Reale, presentano il progetto espositivo Lelli e Masotti. MUSICHE,  promosso e prodotto insieme ai due artisti fotografi Silvia Lelli e Roberto Masotti per i suggestivi spazi dell’Appartamento dei Principi al primo piano di Palazzo Reale. La mostra sarà aperta gratuitamente al pubblico dal 24 maggio al 23 giugno 2019.
 
Nei primi giorni di apertura della mostra, i visitatori potranno accedere – a conclusione del percorso espositivo, nelle Sale delle Otto e delle Quattro Colonne – a Bianco Nero Piano Forteun’installazione frutto di un progetto corale inedito per Milano, dedicata al lavoro di Lelli e Masotti, realizzata in occasione di PianoCity Milano 2019 e fruibile dal pubblico dal 17 al 26 maggio 2019.
 
La mostra è una caleidoscopica narrazione per immagini realizzate da Silvia Lelli e Roberto Masotti in Italia e all’estero sin dai primi anni Settanta che insieme disegnano un ritratto trasversale della musica dal vivo: dalla classica al jazz, dalla lirica al rock, sino alla musica di ricerca e sperimentale.  A lungo fotografi ufficiali del Teatro alla Scala di Milano, Silvia Lelli e Roberto Masotti hanno rivolto fin dai loro esordi un occhio attento alla performance musicale, fissando nelle loro riprese l’intensità espressiva e la forza del gesto che si esplica sul palco.
 
Il percorso della mostra comprende 110 immagini in bianco e nero accompagnate da una creazione video costruita a partire dalle fotografie esposte e da altri materiali provenienti dall’archivio degli artisti (montaggio di Gianluca Lo Presti/MammaFotogramma; collage sonoro di Massimo Falascone).

Nella loro pluridecennale ricerca, Lelli e Masotti hanno costruito un archivio visivo sulle performing arts tra i più ricchi e culturalmente importanti a livello mondiale. Le fotografie selezionate per MUSICHE danno vita a un percorso in cui si incontrano gli uni accanto agli altri compositori, interpreti, direttori, cantanti, ma anche intere orchestre, scene e strumenti appartenenti a universi musicali e artistici diversissimi. Lungo il percorso espositivo si possono vedere in azione Demetrio Stratos e Riccardo Muti, Miles Davis e Pina Bausch, Maurizio Pollini e Astor Piazzolla…
 
Recentemente l’immenso archivio fotografico di Lelli e Masotti, che conta più di 400.000 immagini, è stato riconosciuto di particolare interesse storico con un provvedimento del Ministero dei Beni Culturali.
 
Non più musica alta e bassa” – dicono Lelli e Masotti – “seria o leggera o pesante, ma compresenza attiva di esperienze differenti nel paesaggio musicale che vive attorno a noi. Non c’è volontà di catalogazione, di elenco, di tassonomia; c’è una serie che si compone e si scompone, un percorso personale ed evocativo che ricorda momenti inesorabilmente fissati”.
 
Spiega il curatore Marco Pierini: “È perché sono contemporaneamente osservatori e ascoltatori che Silvia Lelli e Roberto Masotti vivono immersivamente la condizione spazio-temporale della musica dal vivo e la restituiscono in immagini che agiscono in noi come catalizzatori di una memoria collettiva che trasforma accadimenti personali, intimi, in sentimenti condivisi e universali.”
 
L’esposizione testimonia appieno l’estrema varietà della musica dal vivo, indagata sia in prova che in concerto con un approccio poetico fortemente personale e coinvolgente: in oltre cinquant’anni di attività Lelli e Masotti hanno reinterpretato la scena milanese, italiana e internazionale documentando la storia dello spettacolo con fotografie che restituiscono appieno le vibrazione del palco.

MUSICHE è accompagnata da un catalogo edito da Silvana Editoriale che accosta alle immagini in mostra scritti di Lelli e Masotti, di Marco Pierini, curatore della mostra e storico dell’arte, e di Carlo Serra, filosofo e docente presso l’Università della Calabria.
 
La mostra si avvale del sostegno di Viabizzuno e di Rufus Photo Hub e del supporto di Canon – Digital Imaging, partner dell’esposizione.

Lelli e Masotti è la sigla, creata in occasione della collaborazione con il Teatro alla Scala iniziata nel 1979, che riunisce due fotografi d’arte e spettacolo internazionalmente riconosciuti: Silvia Lelli e Roberto Masotti. Nati a Ravenna, hanno terminato i propri studi a Firenze. Si sono trasferiti a Milano nel 1974. Da allora lavorano sulle performing art, sopratutto la musica, producendo fotografie che propongono in esposizioni, installazioni e pubblicazioni. In varie occasioni si sono espressi anche tramite il video.
Hanno ritratto innumerevoli artisti, tra i quali Claudio Abbado, Pier’Alli, Franco Battiato, Pina Bausch, Leonard Bernstein, Sylvano Bussotti, Merce Cunningham, Miles Davis, Placido Domingo, Carla Fracci, Jan Garbarek, Tadeusz Kantor, Kim Kashkashian, Keith Jarret, Riccardo Muti, Arvo Pärt, Maurizio Pollini, Mitislav Rostropovich, Luciana Savignano, Giuseppe Sinopoli, Karlheinz Stockhausen, Demetrio Stratos e Frank Zappa.
Trai progetti da loro sviluppati da ricordare quelli dedicati alla natura, al paesaggio, ai teatri italiani, ai direttori d’orchestra, a John Cage e al pianoforte.
Il loro ricchissimo archivio è fonte inesauribile di immagini per l’editoria e la produzione discografica.
Collaborano con l’Orchestra Filarmonica della Scala sin dalla sua fondazione nel 1982 e con il Festival del Quartetto / Premio Borciani di Reggio Emilia, il Festival MITO/Milano, il Teatro dell’Opera di Roma, il Ravenna Festival, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e il Festival di Salisburgo.
Loro opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche e private.
Hanno partecipato due volte, nel 1993 e nel 2011, alla Biennale Internazionale d’Arte a Venezia.
Nel 2016 hanno tenuto una lectio magistralis alla Triennale di Milano.
Tra le principali mostre da citare almeno La Vertigine del Teatro, Istituto Italiano di Cultura (Parigi 2011; The Artist’s Eye, Lewis Glucksman Gallery (Cork, Irlanda, 2013); Think of your ears as eyes, Ara Art Center (Seoul 2013); ECM - a Cultural Archaeology, Haus der Kunst (Monaco di Baviera, 2012); The Freedom Principle: Experiments in Art and Music 1965 to Now, MCA (Chicago 2015); Claudio Abbado, fare musica insieme, Teatro dell’Opera (Firenze 2015); Luce, scienza-cinema-arte, Palazzo del Governatore (Parma 2015); Gianni Sassi - uno di noi, Fondazione Mudima (Milano 2015). Nel 2018 si è tenuta a Milano la personale A Poem presso 29 ARTS IN PROGRESS gallery, che a tutt’oggi rappresenta Lelli e Masotti.
 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI