Treviso | Museo Nazionale Collezione Salce | Dal 16 maggio al 13 ottobre 2019

I manifesti di un pioniere della pubblicità raccontano di un'epoca perduta all'origine dell'immaginario dell'oggi.

La mostra Metlicovitz. L’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità al Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso riporta nella loro sede abituale i 68 manifesti di Leopoldo Metlicovitz, prestati al Civico Museo Revoltella e a Palazzo Gopcevich di Trieste in occasione dell'apertura della prima grande retrospettiva monografica dedicata all'artista cosmopolita dalla sua città natale nel 150° anniversario dalla nascita.

L'esposizione chiude un cerchio ideale tracciato tra Trieste, Milano e Treviso dalle vicende e dall'opera di uno dei maestri assoluti del cartellonismo italiano, attraverso quegli stessi “avvisi figurati” che lo resero celebre nel suo tempo e indimenticabile nell'imaginario visivo collettivo dei tempi a venire.

Dagli esordi triestini da pittore di paesaggi all'apprendistato come litografo sulle orme paterne in uno stabilimento grafico di Udine, dal felice incontro con Giulio Ricordi e dai decenni nelle Officine Grafiche Ricordi di Milano, durante i quali Metlicovitz trasferì nella sua opera un distillato di portata epocale di tutte le sfumature del Modernismo Internazionale - dall'Art Nouveau allo Jugendstil, dal Modern Style al Liberty - alla raccolta di Nando Salce, lungimirante collezionista grazie al quale il lascito di Metlicovitz può ad oggi essere apprezzato nella sua completezza.

Leggi anche:
Metlicovitz. L’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità - Treviso
Metlicovitz. L’arte del desiderio. Manifesti di un pioniere della pubblicità - Trieste
L’arte del desiderio: 150 anni di Metlicovitz
 

FOTO


Metlicovitz. L’arte del desiderio

Leopoldo Metlicovitz, Il ragno azzurro, 1916, Cromolitorafia su carta, 145 x 206 cm | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
Leopoldo Metlicovitz, Il ragno azzurro, 1916, Cromolitorafia su carta, 145 x 206 cm | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
   
 
  • Leopoldo Metlicovitz, Parfum Liane Fleurie, 1908-1910, Cromolitorafia su carta, 79.6 x 110.1 cm | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
  • Leopoldo Metlicovitz, Mele Mode Novità, 190 | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
  • Leopoldo Metlicovitz, Madama Butterfly, 1904, Cromolitografia su carta, 110 x 151.4 cm | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
  • Leopoldo Metlicovitz, Sogno d'un valzer, 1910, Cromolitorafia su carta, 99 x 199 cm | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
  • Leopoldo Metlicovitz, Turandot, 1926 | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
  • Leopoldo Metlicovitz, La Sera, 1898, Cromolitorafia su carta, 94 x 54.3 cm | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
  • Leopoldo Metlicovitz, Il ragno azzurro, 1916, Cromolitorafia su carta, 145 x 206 cm | Courtesy of Museo Nazionale, Collezione Salce, Treviso
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


Il Rinascimento visto da Sud foto | Matera | Museo Nazionale di Arte Medievale e Moderna della Basilicata - Palazzo Lanfranchi | Dal 19 aprile - 19 agosto 2019 Il Rinascimento visto da Sud Come Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500 divennero crocevia di civiltà.   Alle porte dell'onirico foto | Roma | Chiostro del Bramante | Dal 29 settembre 2018 al 25 agosto 2019 Alle porte dell'onirico Con la mostra DREAM. L'arte incontra i sogni il Chiostro del Bramante si immerge in un'ipnotica luce blu stellata e diventa porta verso il mondo dell'onirico.   Luca Signorelli e Roma: Le alterne fortune di un Maestro dimenticato foto | Roma | Musei Capitolini | Dal 18 luglio al 3 novembre 2019 Luca Signorelli e Roma: Le alterne fortune di un Maestro dimenticato Il primo tributo di Roma al grande Maestro caduto nell'oblio.   Albrecht Dürer e il tesoro rivelato foto | Bassano del Grappa | Palazzo Sturm | 20 aprile - 30 settembre 2019 Albrecht Dürer e il tesoro rivelato Bassano del Grappa dedica la prima monografica mai organizzata in città al grande incisore tedesco.   Affinità a doppio filo: Larry Fink + Jacopo Benassi foto | Torino | CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia | Dal 18 luglio al 29 settembre 2019 Affinità a doppio filo: Larry Fink + Jacopo Benassi L'estate di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia si apre con il nuovo format espositivo di CAMERA DOPPIA: due mostre allestite in contemporanea.   Tra luce e silenzi: Orazio Gentileschi, Caravaggio e i pittori marchigiani del '600 foto | Fabriano | Pinacoteca Civica Bruno Molajoli | Dal 2 agosto al 8 dicembre 2019 Tra luce e silenzi: Orazio Gentileschi, Caravaggio e i pittori marchigiani del '600 I Maestri della pittura seicentesca e la bellezza di una terra sconvolta dalle forze della natura raccontati in una mostra.   La Scapigliata di Leonardo o dell'Eterno Afflato foto | Parma | Complesso Monumentale della Pilotta | Dal 18 maggio al 18 agosto 2019 La Scapigliata di Leonardo o dell'Eterno Afflato Al Complesso Monumentale della Pilotta aleggia il soffio inestinguibile della bellezza.   Le risonanze armoniche della bellezza foto | Torino | CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia | Dal 30 maggio al 28 luglio 2019 Le risonanze armoniche della bellezza La Project Room di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia a Torino ospita i Monumenti contemporanei di Irene Kung.   Fili d'oro e dipinti di seta foto | Trento | Castello del Buonconsiglio | Dal 13 luglio al 3 novembre 2019 Fili d'oro e dipinti di seta La storia affascinante dei preziosi tessuti creati tra Gotico e Rinascimento in Italia e nell’Europa del Nord.   The Citi exhibition Manga マンガ foto | Arte intorno al Mondo | Londra | The British Museum | Dal 23 maggio al 26 agosto 2019 The Citi exhibition Manga マンガ Arte e narrativa si incontrano nella più grande mostra di manga mai realizzata al di fuori del Giappone.   I mille volti di Ercole foto | Torino | Venaria Reale | Fino al 29 settembre 2019 I mille volti di Ercole Il mito dell’eroe greco dall’antichità classica al XX secolo.   Ai tempi di Sebastiano Ricci, tra lasciti e rivalità foto | Belluno | Palazzo Fulcis | Dal 6 aprile al 22 settembre 2019 Ai tempi di Sebastiano Ricci, tra lasciti e rivalità Il ciclo di dipinti del Camerino d’Ercole di Sebastiano Ricci dialoga con i grandi del Settecento, diretti rivali od eredi del Maestro.