Cartelloni d’autore

Il Billboard Project torna a Firenze

 

L. Sanfelice

09/09/2013

Firenze - Brevi riflessioni, pensieri caustici e slogan sprezzanti. Questo è il Billboard Project: serie di installazioni itineranti che dal 2001 compaiono nella forma di manifesti di grandi dimensioni, affissi sulle facciate o all’interno di spazi pubblici da Patrick Mimran.

Adottando il linguaggio pubblicitario dei cartelloni che si rivolgono a un ampio pubblico, l’artista multimediale francese ha così promosso un confronto critico sul tema dell’arte e del suo rapporto con la società che porta avanti dal 2001, anno in cui lanciò per la prima volta l’idea affiggendo un manifesto tra la 24esima strada e la 10 Avenue, nel cuore di Chelsea, quartiere di New York in cui hanno sede moltissime gallerie.

L’iniziativa destò la curiosità della stampa e da quel giorno i billboards d’autore hanno viaggiato per il mondo da Tokio a Venezia, da Mosca a Firenze. E proprio nel capoluogo toscano si preparano a fare ritorno dal 12 al 30 settembre per il cantiere del nuovo Museo degli Innocenti (Mudi), attualmente soggetto a lavori di ampliamento.


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >