Dal 12 al 18 settembre le novità sul piccolo schermo

Da Letizia Battaglia per "Essere MAXXI" a Marina Abramović, la settimana in tv

Letizia Battaglia, La bambina con il pallone, Quartiere La Cala, Palermo, 1980 | © Letizia Battaglia
 

Samantha De Martin

12/09/2022

“Fotografare è come fare l’amore”. Ne era convinta Letizia Battaglia che dedicò tutta la sua vita a raccontare una Palermo diversa da quella piegata dai fatti di mafia, una “Palermo bambina”, come lei stessa la definiva.
Il commovente viaggio attraverso la storia della prima donna fotoreporter italiana, straordinaria e acuta testimone visiva della vita e della società italiana degli ultimi 50 anni, in particolare della sua Sicilia, è la prima delle cinque tappe della serie Essere Maxxi. Nata dal dialogo tra Fremantle e MAXXI, in collaborazione con Rai Cultura, la serie propone un ciclo di masterclass che - negli spazi del museo romano disegnato da Zaha Hadid - vedrà protagonisti cinque maestri indiscussi delle arti e della cultura italiana nel mondo, pronti a svelarsi su Rai 5 dal 14 settembre al 12 ottobre.
Tra le presenze al femminile della settimana pronta a raccontare l’arte in tv dal 12 al 18 settembre, spicca Marina Abramović, con la retrospettiva itinerante nella quale l’artista riflette sulla sua vita e sui suoi 50 anni di carriera utilizzando il sistema della re-performance.
Questo e molto altro nell’agenda dell’arte sul piccolo schermo.


Marina Abramović | Courtesy Sky Arte

Su Sky Arte con Van Gogh e Marina Abramović
Il primo appuntamento della settimana con l’arte su Sky ci porta a Mantova. Martedì 13 settembre alle 13.15 alla corte dei Gonzaga incontreremo Andrea Mantegna, maestro in grado di creare capolavori assoluti, diventando uno dei maggiori pittori del Rinascimento. La serie “I grandi maestri” condurrà il pubblico da casa alla scoperta dell’artista onnivoro, intellettuale pensatore e amante appassionato della tradizione classica. Nato in una famiglia di modeste condizioni, finì a bottega dallo Squarcione che lo sfruttò nella prima parte della carriera. Liberatosi del suo maestro aguzzino, Andrea riuscì a creare capolavori assoluti affermandosi come uno dei maggiori pittori del Rinascimento, incantando a Mantova la famiglia Gonzaga con superbi capolavori come la Camera degli sposi.

Il viaggio nell’arte sul piccolo schermo prosegue da Mantova a Urbino. Giovedì 15 settembre alle 21.15 incontriamo Raffaello. Il Giovane Prodigio, seguendo la straordinaria avventura del pittore rinascimentale, con gli occhi puntati su un aspetto meno consueto della sua produzione, i ritratti femminili, emblemi senza tempo di una bellezza assoluta, costantemente ricercata. La voce di Valeria Golino guiderà lo spettatore attraverso un viaggio onirico nell'incanto magico dell'arte.

Un salto temporale di 400 anni ci accompagna sulle tracce di Van Gogh. Sabato 17 settembre alle 13.15 Van Gogh - I girasoli ci guiderà tra Amsterdam, Tokyo, Londra, Monaco e Philadelphia, per indagare i misteri che si celano dietro gli iconici Girasoli di Van Gogh. Vincent realizzò infatti cinque quadri che accolgono lo stesso soggetto, custoditi oggi alla National Gallery di Londra, al Van Gogh Museum di Amsterdam, alla Neue Pinakothek di Monaco, al Philadelphia Museum of Art e al Sompo Museum di Tokyo.


Vincent Van Gogh, Vaso con dodici girasoli, 72 x 91 cm, Olio su tela, Monaco di Baviera, Neue Pinakothek

La settimana di Sky si conclude, domenica 18 settembre alle 21.15, con una prima visione dal titolo Homecoming - Marina Abramović. The Cleaner è la retrospettiva itinerante nella quale la performer serba riflette sulla sua vita e sui suoi 50 anni di carriera utilizzando il sistema della re-performance.

Essere Maxxi: 5 maestri dell’arte si incontrano su Rai 5
Mercoledì 14 settembre telecomando puntato su Rai 5 che vedrà, in occasione della nuova stagione, la programmazione di arte spostarsi alla prima serata del mercoledì. Il primo appuntamento è per mercoledì 14 settembre con “Essere Maxxi”, la serie nata dall’alleanza tra Fremantle e MAXXI, in collaborazione con Rai Cultura. Si tratta di un ciclo di masterclass che vedrà protagonisti, negli spazi del museo romano disegnato da Zaha Hadid, cinque indiscussi maestri delle arti e della cultura italiana nel mondo. Grazie al racconto in prima persona di Letizia Battaglia, Mario Cucinella, Piero Lissoni, Nicola Piovani e Michelangelo Pistoletto, il pubblico da casa scoprirà i segreti del mestiere e il processo creativo che accompagna la realizzazione di ogni opera. A guidare il racconto dei cinque protagonisti, intimo e al tempo stesso formativo, saranno sei punti: gli esordi, la famiglia, gli incontri, lo studio, il lavoro, il successo.
La prima voce a raccontarsi al pubblico, in una delle sue ultime interviste, attraverso frammenti di memoria, aneddoti inediti, episodi e ricordi personali che compongono un’unica storia, dell’artista e della persona, sarà, mercoledì 14 settembre, alle 21.15, Letizia Battaglia. La vita dell’artista per la quale “fotografare è come fare l’amore” è stata un impegno continuo per raccontare anche una Palermo diversa da quella piegata dai fatti di mafia, una “Palermo bambina”, come lei stessa la definiva. Il racconto è dunque un viaggio commovente attraverso la storia della prima donna fotoreporter italiana, nota in tutto il mondo per i suoi scatti di mafia, straordinaria e acuta testimone visiva della vita e della società italiana degli ultimi 50 anni.
“Essere MAXXI” è una coproduzione Fremantle – MAXXI ed è realizzato da Scarlett, da un’idea di Ernesto Assante. Scritto da Chiara Salvo, Sabrina Bacalini, Virman Cusenza con la Regia di Alessandro Galluzzi.


MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma

Su Arte tv Donatello, popstar del Rinascimento
C’è un artista, precursore dell’Alto Rinascimento, che, con la sua innovativa visione dello spazio ha influenzato l’arte della scultura nei secoli. Il suo nome è Donatello, protagonista del documentario “Donatello: la popstar del Rianscimento” in onda fino al 2 dicembre su Arte tv. Dotato di un senso dell'osservazione fuori dal comune, il maestro fiorentino scrutò il mondo come nessun altro prima di lui, avvicinandosi alle proporzioni e alle prospettive in un modo del tutto inedito. A lui si deve anche la grande svolta che spinse colleghi del calibro di Raffaello, Leonardo da Vinci e Michelangelo a seguire le sue orme.
Il documentario su Arte tv ne racconta la vita, il rapporto con il mecenate Como de' Medici e la grande amicizia con l'architetto Filippo Brunelleschi.


Villa romana del Casale, Piazza Armerina

Le tante anime della Sicilia si accendono su Rai Storia
Il lunedì di Rai Storia ci porta in Sicilia. Per “È l'Italia, bellezza!” partiamo alla scoperta dell’isola dalle tante anime, romana, bizantina, araba, normanna. Queste civiltà diverse i cui stili artistici ed architettonici si sono sovrapposti e poi assimilati vicendevolmente, hanno dato vita a un esempio unico al mondo di "interscambio culturale". Dalla Villa Romana del casale a Piazza Armerina, nella provincia di Enna, ci sposteremo a Palermo, Panormos per i Greci, Panormus per i Romani, Balaarm per gli Arabi, Balermus per i Normanni che scrissero le pagine più belle e originali dell'architettura medievale siciliana, riunendo l'oriente greco, l'occidente latino e l'arte islamica.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >