Raphael the Western

opera vedovamazzei
 

03/07/2007

La Galleria Borghese inaugura nel decennale della sua riapertura un nuovo progetto espositivo, dal titolo “Committenze Contemporanee”. Questo progetto si lega al programma Dieci Grandi Mostre, avviato nel 2006 con l’esposizione Raffaello. Da Firenze a Roma, che prevede dieci esposizioni dedicate ai maggiori artisti presenti nelle raccolte della Galleria Borghese – tra gli altri Correggio, Tiziano, Bernini, Caravaggio - allo scopo di valorizzarne i capolavori e di incentivare studi e approfondimenti critici. 

La prima delle “Committenze Contemporanee” è a vedovamazzei (Simeone Crispino e Maristella Scala), che presenteranno – dal 10 luglio al 7 ottobre – nell’Uccelliera della Galleria Borghese il progetto Raphael the Western, collegato con la mostra dedicata a Raffaello lo scorso anno e composto da disegni, neon e sculture in ceramica.

“Ripensare al ruolo attivo della committenza in epoca contemporanea – afferma Anna Coliva - significa assolvere alla missione primaria della Galleria Borghese, che è quella di realizzare una conservazione attiva che conduca alla tutela, all’aggiornamento e alla divulgazione del patrimonio contenuto in essa”.

Gli artisti prescelti e le loro opere non devono avere assonanze contenutistiche o di stile o di linguaggio espressivo con quelle dei maestri cui vengono associati, ma, eventualmente, solo riferimenti concettuali, poiché il vero elemento che unisce profondamente gli artisti del passato a quelli del presente è il concetto di committenza, da intendersi come volontà di possedere opere vive, della contemporaneità, tratto fortissimo del Cardinale Scipione Borghese nel XVII secolo, grande desiderio della Galleria Borghese oggi.

L’opera di vedovamazzei Raphael the Western, allestita nell’Uccelliera della Galleria Borghese, si basa sul rapporto rivoluzionario dell’opera di Raffaello con un ambiente diverso e lontano, quello del West, in cui la natura selvaggia viene sconvolta dalla pittura. Raffaello, che ha innovato il linguaggio artistico dell’Occidente modificando il codice visivo dell’arte, della natura e dell’architettura, nel lavoro di vedovamazzei si confronta con un mondo naturale e primitivo. L’idea che sta alla base è quella di una carovana di uomini bianchi in viaggio verso il West, in cerca di fortuna. Ignari dell’attacco che gli indiani stanno per sferrare vengono avvicinati da un Sioux, che si introduce furtivamente nella carovana e s’imbatte in una riproduzione della ‘Dama con l’Unicorno’ di Raffaello. In questo incontro risiede l’essenza dell’intervento di vedovamazzei. Il ‘selvaggio’, nell’accezione ottocentesca del termine, viene sedotto da un’immagine che ha le sembianze di una dama e che rappresenta l’icona dell’arte stessa.

Maristella Scala e Simeone Crispino si sono incontrati negli anni Ottanta al Liceo Artistico di Napoli e hanno proseguito insieme gli studi presso l’Accademia di Belle Arti. Espongono col nome di vedovamazzei dal 2 gennaio del 1991. Vivono e lavorano a Milano.

VEDOVAMAZZEI
Raphael the Western
Roma, Galleria Borghese (Piazzale Scipione Borghese 5)
10 luglio – 7 ottobre 2007
Orari: da martedì a sabato: dalle 9.00 alle 19.00; domenica e festivi dalle 9.00 alle 19.00; chiuso lunedì
Biglietti: € 8,50 – prenotazione obbligatoria. Il biglietto consente la visita alla Galleria Borghese
Per prenotazioni e informazioni: tel. 06.32810



COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >