Cinecittà compie 77 anni, mentre al MOCA esce "Cinema Vezzoli"

Il cinema made in Italy festeggia e a Los Angeles diventa arte

Arredo di scena de Il Casanova di Fellini all'entrata di Cinecittà
 

E. Bramati

28/04/2014

Roma - Esattamente 77 anni fa, il 28 aprile 1937, nascevano gli studi di Cinecittà, ai quali anche Google ha dedicato il doodle del giorno.
In oltre tre quarti di secolo, la sua storia si è profondamente legata alla cultura italiana e al cinema internazionale, tanto che negli anni '50 e '60 Roma era la meta prediletta di molti registi ed attori hollywoodiani.

Nonostante i fasti di quell'epoca siano man mano scomparsi, le produzioni italiane proseguono, e diventano addirittura opere d'arte.
Proprio in questi giorni a Los Angeles l'artista Francesco Vezzoli ha inaugurato al MOCA un'esposizione intitolata "Cinema Vezzoli" che intende esaminare, attraverso la rilettura dei grandi classici europei e delle pellicole blockbuster, l'ossessione e le influenze della celebrità nel nostro presente.

Il percorso, che l'artista milanese ha inaugurato su internet con un vernissage digitale, presenta diverse opere, dai collage ai video, dai ritratti alle locandine, e fa parte della serie "The Trinity", il progetto che ha coinvolto anche il MAXXI di Roma e il PS1 di New York.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >