Dal 5 marzo al 2 giugno per i 500 anni dalla morte dell'Urbinate

Raffaello superstar alle Scuderie del Quirinale con 200 capolavori

Raffaello Sanzio, Ritratto di Papa Leone X de’Medici con i cardinali Giulio de’Medici e Luigi de’Rossi, 1518, olio su tavola, 118,9 x 155,2 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
 

Samantha De Martin

23/12/2019

Roma - “Una grande mostra europea che raccoglie capolavori mai riuniti finora. Il giusto modo per celebrare la grandezza e la fama di un artista universale a 500 anni dalla sua morte”.
Così il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini annuncia la maxi-mostra che riunirà dal 5 marzo 2020 alle Scuderie del Quirinale circa 200 lavori, tra opere di confronto, dipinti e disegni di mano dell'Urbinate, con un particolare sguardo rivolto al periodo romano che consacrò Raffaello quale artista di grandezza ineguagliabile e leggendaria.

La Madonna del Granduca e la celebre Velata dalle Gallerie degli Uffizi, la Santa Cecilia dalla Pinacoteca di Bologna, la Madonna Alba dalla National Gallery di Washington, il Ritratto di Baldassarre Castiglione e l’Autoritratto con amico dal Louvre, saranno solo alcuni dei capolavori in prestito a Roma fino al 2 giugno in occasione del percorso dedicato a Raffaello Sanzio, superstar del Rinascimento, nel cinquecentenario della sua morte, avvenuta a Roma il 6 aprile 1520 a soli 37 anni.

Intitolata semplicemente Raffaello, l’esposizione sarà l’evento di punta del programma approvato dal Comitato Nazionale appositamente istituito dal ministro Franceschini e presieduto da Antonio Paolucci.
Realizzata dalle Scuderie del Quirinale, in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi, sarà curata da Marzia Faietti e Matteo Lafranconi con il contributo di Vincenzo Farinella e Francesco Paolo Di Teodoro, affiancati da un autorevole comitato scientifico presieduto da Sylvia Ferino.

Oltre agli Uffizi - che hanno prestato circa 50 opere delle quali oltre 40 dello stesso Raffaello - tra i musei che hanno contribuito ad arricchire la rassegna con capolavori dalle loro collezioni, le Gallerie Nazionali d’Arte Antica, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, la Fondazione Brescia Musei, i Musei Vaticani, il Louvre, la National Gallery di Londra, il Museo del Prado, l’Albertina di Vienna, il British Museum, la Royal Collection, il Musée des Beaux-Arts di Lille.

Leggi anche:
• FOTO - I grandi capolavori di Raffaello
Se il calore di Raffaello, in mostra alle Scuderie del Quirinale, può aiutarci a superare la paura
Raffaello e i tesori di Roma antica: l'attualità di una lettera di 500 anni fa
• Tutto pronto per la mostra "epocale" dedicata a Raffaello, artista di pace
• Raffaello 1520 - 1483
• La Fornarina come non l’avete vista mai
• La fortuna della Deposizione Baglioni di Raffaello nelle copie perugine
Le trame di Raffaello. Il restauro dell’arazzo Madonna del Divino Amore del Museo Pontificio di Loreto
• FOTO - Raffaello a Berlino
Raffaello Sanzio: biografia
• Aspettando Raffaello: dai teatri alla Domus Aurea, tutti gli appuntamenti con il Divin Pittore
• Perugia si prepara a celebrare Raffaello con tre grandi mostre
• Le Marche celebrano Raffaello: tutti gli appuntamenti in programma
• Da Modigliani a Raffaello: al cinema la primavera è nel segno dell'arte

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >