Praised and Ridiculed. French Paintings 1820-1880

Gustave Courbet  The Source, 1862 - The Metropolitan Museum of Art, New York, H. O. Havemeyer Collection, bequest of Mrs. H. O. Havemeyer, 1929 - courtesy Kunsthaus Zürich

DAL 10/11/2017 AL 28/01/2018

Zurigo

LUOGO: Zurigo - Heimplatz 1 | Museo Kunsthaus Zürich

ENTI PROMOTORI:

Kunsthaus Zürich, supported by Credit Suisse, Hulda und Gustav Zumsteg-Stiftung

TELEFONO PER INFORMAZIONI: +41 (0)44 253 84 84

SITO UFFICIALE: http://www.kunsthaus.ch

PROMOTORI: Kunsthaus Zürich, supported by Credit Suisse, Hulda und Gustav Zumsteg-Stiftung

COMUNICATO STAMPA:
Romanticismo, Realismo, Naturalismo, pittura all'aperto, Impressionismo - sono ancora le principali etichette stilistiche legate al mondo tedesco per la pittura francese del XIX secolo. Gli artisti che lavorano in quegli stili - figure come Géricault, Delacroix, Corot, Daumier, Millet, Courbet, Manet, Sisley, Monet e Renoir - si sono rivolti alla pittura ufficialmente sancita dell'epoca, con il suo stile accademico e neoclassico. Eppure, nonostante i loro approcci rivoluzionari, molti di loro ancora aderiscono alla tradizione. Molto controversi al loro tempo, questi artisti sono ora saluti in tutto il mondo come i "precursori del modernismo".
Ma la pittura francese del XIX secolo offre una profusione di altri artisti altrettanto importanti che, a quel tempo, godono di un maggior riconoscimento e dei plausi di critici d'arte e successi di pubblico. Sebbene talvolta deboli nelle tecniche di pittura tradizionale, artisti come Delaroche, Couture, Meissonier, Cabanel, Gérôme e Bouguereau furono in alcuni casi estremamente innovativi. Nel canone della pittura francese di quel periodo, che prese piede nei paesi di lingua tedesca all'inizio del ventesimo secolo, tuttavia, questi artisti eccezionali sono stati messi in fuga. Per la prima volta in Svizzera, la mostra riunisce questi approcci diversi e fortemente discussi nella pittura francese per creare un panorama ricco e diversificato dei generi dell'epoca.

 

MOSTRE