Agostino Iacurci. Tracing Vitruvio. Viaggio onirico tra le pagine del De architectura

Agostino Iacurci, Capitello III, Acrilico su tela, 80 x 150 cm

 

Dal 13 Luglio 2019 al 13 Ottobre 2019

Pesaro | Pesaro e Urbino

Luogo: Palazzo Mosca - Musei Civici

Indirizzo: Viale Mosca 2

Orari: Lug - Set: Mar - Dom e festivi 10 - 13 / 16 - 19 | Ott: Mar - Gio 10 - 13 / Ven - Dom e festivi 10 - 13 / 15 - 18

Curatori: Marcello Smarrelli

Enti promotori:

  • Comune di Pesaro / Assessorato alla Bellezza
  • Ente Olivieri - Biblioteca e Musei Oliveriani

Costo del biglietto: Intero 12 € | Ridotto 8 € | Gratuito fino a 18 anni, soci ICOM, giornalisti muniti di regolare tesserino, disabili e persona che li accompagna, possessori di Carta Famiglia del Comune di Pesaro

Telefono per informazioni: +39 0721 387541

E-Mail info: pesaro@sistemamuseo.it

Sito ufficiale: http://www.mostreleonardoraffaello.it


Comunicato Stampa:
Dal 13 luglio a Palazzo Mosca - Musei Civici, un articolato progetto site specific concepito per Pesaro da Agostino Iacurci (1986), artista noto a livello internazionale soprattutto per i suoi monumentali dipinti murali realizzati nello spazio pubblico. Le sue opere tridimensionali e pittoriche fortemente scenografiche, creano una dimensione suggestiva e coinvolgente che accompagna la presentazione di dieci diverse edizioni del De Architectura di Vitruvio (80 a.C. - 15 a.C. circa) - considerato il più famoso teorico dell’architettura di tutti i tempi - provenienti dalla Biblioteca Oliveriana. Due i fili conduttori che guidano il percorso: uno squisitamente filologico per analizzare la fortuna critica ed editoriale del testo vitruviano ampiamente documentata dalle raccolte oliveriane. Dieci edizioni sono riunite ai Musei Civici in ordine cronologico, aperte ognuna su uno dei dieci libri di cui l’opera è composta, in modo da offrirne una panoramica completa. L’altro filo - più libero e visionario - è quello creato da Iacurci, attraverso una ricerca molto vicina ai temi dell’antico e lo studio dell’uso del colore nell’architettura e nelle arti plastiche di età classica.
 FOTO – Sulle tracce di Vitruvio
L’evento è promosso dal Comune di Pesaro / Assessorato alla Bellezza con Ente Olivieri -Biblioteca e Musei Oliveriani, con la cura di Marcello Smarrelli e la consulenza scientifica di Brunella Paolini, in collaborazione con M77 Gallery (Milano).

L’esposizione fa parte del ciclo Mostre per Leonardo e per Raffaello a Pesaro, Fano e Urbino, progetto messo in campo dai tre comuni nell’ambito delle celebrazioni indette dal MIBAC per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci nel 2019 e di Raffaello Sanzio nel 2020 e realizzato con il sostegno dei rispettivi Comitati nazionali, il contributo della Regione Marche e l’organizzazione di Sistema Museo.

La scelta di trattare Marco Vitruvio Pollione - celebre architetto e scrittore romano attivo nella seconda metà del I sec. a.C. - nasce in continuità con Fano che celebra Leonardo Da Vinci attraverso i fogli del Codice Atlantico in cui più volte viene nominato Vitruvio, figura cui - secondo la tradizione - la città avrebbe dato i natali.

 Inaugurazione sabato 13 luglio ore 19

Leggi anche:
• FOTO - Sulle tracce di Vitruvio
• Leonardo e Vitruvio: oltre il cerchio e il quadrato. Alla ricerca dell’armonia. I leggendari disegni del Codice Atlantico

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI