Sensoralia

Sensoralia
 

11/03/2004

L’associazione di musica e immagini porta con sé una ricchezza di suggestioni e di stimoli sensoriali, ma anche una serie di difficoltà legate alla sovrapposizione di linguaggi diversi. A volte fissare un’immagine ad un suono può essere un’esperienza limitativa della libertà immaginativa dell’ascoltatore. Questo perché un lavoro artistico é spesso tanto più coinvolgente, quanto si è più liberi di visualizzare interiormente i suoni ascoltati o di ricercare qualità musicali per le immagini percepite. Queste considerazioni sono maturate dopo aver assistito, nell’ambito della rassegna Sensoralia al Teatro Palladium di Roma, all’esecuzione visiva e sonora in gran parte improvvisata dei Metamkine, trio composto dal musicista Jérôme Noetinger e dai due cineasti Christophe Auger e Xavier. L’elaborato e sapiente lavoro sul palco del materiale visivo attraverso proiezioni, giochi di ombre e di specchi, prismi, filtri e prodotti chimici applicati sulla pellicola ha infatti prodotto un’intensa esperienza visiva che tuttavia è sembrata possedere una propria necessità indipendentemente dall’altrettanto sofisticato lavoro sonoro di Noetinger. Quest’ultimo in contemporanea ha improvvisato suoni elettroacustici con una strumentazione essenziale: un mixer, due registratori a nastro magnetico e una coppia di sintetizzatori. Suoni che hanno investito lo spettatore, dotati di matericità, in grado di creare luoghi virtuali percorribili con l’immaginazione. I due linguaggi - visivo e sonoro – tuttavia sono sembrati seguire strade parallele più che convergenti. Questo forse è dovuto al fatto che gli artisti seppur collaborando dal 1987 provengono da ambiti diversi, musicale e cinematografico. I berlinesi Rechenzentrum (Marcus Weiser e Lillevän Pobjoy) il 3 marzo hanno proposto invece quella che ci è sembrata essere una più stretta interrelazione tra suono e immagine. I Rechenzentrum d’altronde realizzano in prima persona i video che accompagnano la loro musica ed anche il loro nuovo cd "Director's Cut” si accompagna ad un dvd prodotto e curato dalla band ed è concepito come esperienza audiovisiva. La rassegna Sensoralia, ideata dal Brancaleone e dalla Fondazione Romaeuropa e curata da Renato Criscuolo e Maurizio Martusciello, proseguirà ogni mercoledì del mese di Marzo proponendo alcuni degli artisti più significativi della scena internazionale della musica elettronica. CALENDARIO SENSORALIA Mercoledì 3 Marzo RECHENZENTRUM (ger) – mille plateaux Mercoledì 10 Marzo TAYLOR DEUPREE & RICHARD CHARTIER (usa) – 12k FRANK BRETSCHNEIDER & OLAF BENDER (ger) – raster-noton Mercoledì 17 Marzo DEADBEAT (can) – scape/force inc. AGF (ger) – orthlong musork Mercoledì 24 Marzo TELEFON TEL AVIV (usa) – hefty rec. Prezzo biglietti: intero 10 € + prev ridotto 8 € + prev studenti Roma Tre 5 € + prev prevendite (1€) tutti i giorni dalle ore 16 inizio concerti: ore 21.30 Teatro Palladium Università Roma Tre Piazza Bartolomeo Romano 8 - 00154 – Garbatella – Roma infoline: tel. 06 57067761 web: www.teatro-palladium.it

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >