Respinta la richiesta di "Sant'Anna"

Tre prestiti dal Louvre per l’Expo di Milano

Leonardo da Vinci, San Giovanni Battista, 1506-1515 circa. Olio su tavola di noce, 73 ✕ 56,5 cm. Parigi, Musée du Louvre, Département des Peintures, Collezione di Luigi XIV, acquisito nel 1661
 

L.S.

18/09/2014

Milano - La conferma arriva attraverso le colonne del Corriere della Sera: il Louvre presterà all’Italia tre capolavori di Leonardo da Vinci in occasione dell’Expo universale di Milano.

Il Ritratto di Dama, il San Giovanni Battista e la piccola Annunciazione, lasceranno Parigi alla volta di Milano per partecipare alla grande rassegna “Leonardo da Vinci 1452 - 1519. Il Disegno del Mondo” che verrà allestita nelle sale di Palazzo Reale dal 15 aprile al 19 luglio del 2015.

Le negoziazioni tra i curatori della mostra, Pietro Marani e Maria Teresa Fiorio, e il Louvre sono giunte a tale risultato, al culmine di una trattativa che prevedeva anche il prestito della Sant’Anna, troppo grande per essere trasportata in sicurezza, secondo gli esperti di Parigi.

Maria Teresa Fiorio ha espresso viva soddisfazione: “Il Louvre è stato molto generoso, la ‘Belle Ferronière’ è ora in fase di restauro e sarà pronta e splendente per la nostra esposizione; il ‘San Giovanni Battista’ è abituato a viaggiare (è anche già stato a Milano nel 2009 per il tradizionale appuntamento natalizio promosso da Eni a Palazzo Marino); l’‘Annunciazione’ è un elemento fondamentale del percorso espositivo”.

Ora si attendono i nulla osta per le sezioni disegni e sculture che tra le richieste registrano la presenza de “L’Uomo Vitruviano”, conservato nel Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie dell’Accademia di Venezia e sospeso tra un no del conservatore e un si della Soprintendenza.


Leggi anche:
Il Ritratto di Dama di Leonardo sotto i ferri del Louvre
Una Gioconda di Botero per Expo 2015

 


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >