Il Cenacolo Vinciano attraverso i secoli

Le più belle Ultime Cene ispirate al capolavoro di Leonardo.

L'Ultima Cena commissionata a Leonardo nel 1494 da Ludovico il Moro per abbellire il refettorio rinascimentale del convento attiguo al Santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano, divenne ben presto un modello imitato e studiato da generazioni di artisti.

La particolare fragilità dell'opera determinò inoltre la realizzazione di diverse copie atte a testimoniarne lo stato di conservazione nel tempo nel timore che il capolavoro potesse un giorno andare definitivamente perduto.

A realizzare le prime repliche del Cenacolo di Leonardo furono artisti contemporanei al Maestro, attivi a Milano agli inizi del Cinquecento, come Marco d’Oggiono o l'ignoto autore della copia a grandezza naturale oggi conservata a Oxford. Da allora in molti furono affascinati dall'iconico dipinto, celebrato nel corso dei secoli da innumerevoli interpretazioni e linguaggi, dalla tela alla tavola, dalla carta al mosaico, dalla scultura alla fotografia.
 

FOTO


L'Ultima Cena nell'arte, da Leonardo a Warhol

Leonardo da Vinci, L'Ultima Cena, 1494-1498, Tecnica mista a secco su intonaco, 460 x 880 cm, Milano, Santa Maria delle Grazie
Leonardo da Vinci, L'Ultima Cena, 1494-1498, Tecnica mista a secco su intonaco, 460 x 880 cm, Milano, Santa Maria delle Grazie
   
 
  • Leonardo da Vinci, L'Ultima Cena, 1494-1498, Tecnica mista a secco su intonaco, 460 x 880 cm, Milano, Santa Maria delle Grazie
  • Marco d’Oggiono da Leonardo da Vinci, Ultima Cena, Inizio XVI secolo, Milano, Pinacoteca di Brera | © Mibac - Pinacoteca di Brera | Marco d’Oggiono (1470 - 1549) fu tra i primi artisti a realizzare una copia dell'Ultima Cena di Leonardo
  • Andrea Bianchi detto il Vespino, Ultima Cena, Copia da Leonardo da Vinci, 1612-1616, Milano, Pinacoteca Ambrosiana | © Veneranda Biblioteca Ambrosiana/Metis e Mida Informatica/Mondadori Portfolio | Già nel 1612, un secolo dopo la sua esecuzione, la Cena era seriamente compromessa. Per questo il cardinale Federico Borromeo commissionò ad Andrea Bianchi una copia su tela che avrebbe almeno testimoniato lo stato della pittura
  • Giovan Battista Moroni, Ultima Cena, 1568-1569, Olio su tela, Romano di Lombardia, Chiesa di Santa Maria Assunta e San Giacomo | Le innovazioni iconografiche leonardesche influenzarono importanti artisti lombardi come il bresciano Moretto, il bergamasco Giovan Battista Moroni e il Romanino
  • Girolamo Romano detto il Romanino, Ultima Cena, 1535, Duomo di Montichiari
  • Pittore ignoto, Ultima Cena, Ignoto pittore, 1550 circa, Ponte Capriasca, Chiesa di Sant'Ambrogio | © Skira | L'importanza di questa replica del capolavoro di Leonardo sta nel fatto che sia la prima a riportare sotto ognuna delle figure i nomi degli apostoli ancora oggi comunemente adottati
  • Andrea del Sarto, Ultima Cena, 1511-1527, Firenze, Museo del Cenacolo di Andrea del Sarto | © Mibac - Polo museale della Toscana | L’iconografia del Cenacolo Vinciano, che già dal primo Cinquecento si diffuse ben oltre Milano attraverso incisioni e copie, influenzò anche molti artisti che dopo Leonardo rappresentarono la Cena in opere che non possono essere definite solo semplici repliche
  • Giacomo Raffaelli, Ultima Cena, Dettaglio, 1806-1814, Vienna, Minoritenkirche | Tra il 1807 e il 1809 Giuseppe Bossi eseguì una copia del dipinto in scala originale su commissione del viceré di Milano, Eugenio de Beauharnais. L'opera fu distrutta dai bombardamenti nel 1943, ma ne resta traccia nei lucidi preparatori conservati a Weimar e nella copia a mosaico di Giacomo Raffaelli, realizzata per la Minoritenkirche di Vienna
  • Andy Warhol, Sixty Last Suppers, 1986, Acrilico e inchiostro serigrafico su tela di lino | © The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts Inc. by SIAE 2017 | Foto: Rob McKeever | Anche l’arte del Novecento si è confrontata con Leonardo. Sixty Last Suppers, una rielaborazione del dipinto attraverso 60 xilografie in bianco e nero poste una accanto all’altra su una tela lunga 10 metri, fu presentata a Milano nel 1987
  • Wang Guangyi, The Last Supper (New Religion), 2011, Olio su tela, 1600 x 400 cm | Courtesy of the Artist and Fondazione Stelline, Milano
  • Maurizio Galimberti, Cenacolo Pannello 4 Studio 2, Pellicola istantanea Fuji Square Black, 69 x 45 cm | © Maurizio Galimberti | Maurizio Galimberti. Il Cenacolo di Leonardo da Vinci, Gallerie d’Italia - Piazza Scala, Milano, 21 novembre 2019 - 12 gennaio 2020
  • David LaChapelle, The Last Supper, 2003 | © David LaChapelle | David LaChapelle. Atti Divini, Reggia di Venaria Reale 14 giugno 209 - 6 gennaio 2020
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


Dante. La visione dell’arte foto | Forlì | Musei San Domenico | Dal 1° aprile all'11 luglio 2021 Dante. La visione dell’arte Forlì e gli Uffizi celebrano il settecentenario della morte di Dante Alghieri con una grande mostra nel segno della rinascita.   Il firmamento di Nexo+ foto | Online su nexoplus.it Il firmamento di Nexo+ Dall’arte al cinema, dal teatro alla musica, dall'antichità all'oggi, l'intrattenimento di qualità si chiama Nexo+.   Ottone Rosai: nuova luce su un passato di arte e ombre foto | Montevarchi | Palazzo del Podestà | Dal 21 gennaio al 6 giugno 2021 Ottone Rosai: nuova luce su un passato di arte e ombre In mostra in provincia di Arezzo una selezione di opere di Ottone Rosai risalenti ventennio tra le due Grandi Guerre.   Corrispondenze sul filo del contemporaneo: Caravaggio, Burri, Pasolini foto | Rovereto | Mart | Dal 10 ottobre al 9 dicembre 2020 Corrispondenze sul filo del contemporaneo: Caravaggio, Burri, Pasolini Epoche lontane tra loro si confrontano al Mart, che propone nuove chiavi di lettura dell’arte italiana, alla ricerca delle connessioni tra la storia, i grandi classici e i linguaggi del XX secolo.   Oltre il museo: Anticipazioni di una grande mostra foto | Anteprime online dal 29 novembre 2020 | Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto Oltre il museo: Anticipazioni di una grande mostra In anteprima sul web echi di un altro secolo, per continuare a sognare tempi migliori.   Oltre il museo: Fotografie dal MAST foto | Le mostre online della Fondazione MAST di Bologna | Da novembre 2020 Oltre il museo: Fotografie dal MAST Aspettando tempi migliori, è possibile visitare online le mostre fotografiche del MAST di Bologna e scoprirne i contenuti inediti.   L'arte al femminile foto | Le donne nella storia della pittura italiana L'arte al femminile La ricchezza dell’arte al femminile: a partire dal XVII secolo alcune pittrici riescono a farsi conoscere in ambito europeo, scrivendo la storia della pittura italiana.   Monet, gli Impressionisti e i capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi foto | Bologna | Palazzo Albergati | Dal 29 agosto 2020 al 14 febbraio 2021 Monet, gli Impressionisti e i capolavori del Musée Marmottan Monet di Parigi Un’occasione unica per ripercorrere i passi del movimento pittorico più amato al mondo.   Frida Kahlo. Il Caos dentro foto | Milano | Fabbrica del Vapore | Dal 10 ottobre 2020 al 28 marzo 2021 Frida Kahlo. Il Caos dentro Una mostra immersiva ad alto tasso tecnologico dedicata al mondo interiore di una delle figure più iconiche della storia della pittura.   Dall'underground al cinema: BANKSY – L'arte della ribellione foto | Al cinema | Il 26, 27 e 28 ottobre 2020 Dall'underground al cinema: BANKSY – L'arte della ribellione Arriva sul grande schermo la vera storia dello street artist più famoso al mondo.   Dal Neogene a Marzia Migliora: Lo Spettro di Malthus foto | Gallarate | Museo MA*GA | Dal 10 ottobre al 13 dicembre 2020 Dal Neogene a Marzia Migliora: Lo Spettro di Malthus Il viaggio personale di dell'artista contemporanea nelle antiche miniere di sale della Sicilia.   Cinque mostre da non perdere in autunno - Italia 2020 foto | Mostre imperdibili nell'autunno 2020 Cinque mostre da non perdere in autunno - Italia 2020 Le mostre da segnare in agenda per un autunno all'insegna della grande arte.