Dal 9 ottobre 2015 al 10 gennaio 2016

Il Mosaico di Lod fa tappa alla Fondazione Giorgio Cini

 

Ludovica Sanfelice

05/10/2015

Venezia - Il mosaico di Lod, scoperto casualmente in Israele nel 1996 durante la costruzione di un’autostrada e immediatamente sottoposto ad una campagna di scavi condotta dalla Israel Antiquities Authority, è un tappeto musivo di epoca romana risalente al III secolo d.C. e perfettamente conservato.

In attesa di concludere i lavori che grazie al generosissimo finanziamento della Leon Levy Foundation e di Shelby White porteranno all’apertura, nel 2016, del Lod Mosaic Archaeological Center, il centro museale che ospiterà il gioiello archeologico in via permanente, il pannello centrale e i due rettangoli adiacenti sono stati rimossi dall’originale collocazione e sono partiti per un tour internazionale.
Un lungo viaggio che dal 2010 ha portato alla loro esposizione nei musei più importanti del mondo: dal Metropolitan Museum of Art di New York al Louvre di Parigi, dall’Altes Museum di Berlino all’Ermitage di San Pietroburgo.

Adesso è la volta dell’Italia. Dal 9 ottobre al 10 gennaio 2016 gli spazi della Fondazione Giorgio Cini a Venezia accoglieranno infatti l’unica tappa tricolore del mosaico nell’ambito della mostra intitolata “Il Serraglio delle Meraviglie” che in esclusiva offrirà l’occasione di ammirare da vicino le dettagliate raffigurazioni di mammiferi, uccelli, pesci, varietà di piante e di navi dell’epoca, ricreati con tessere in pietra e cubi di vetro di vari colori: dal blu all’ocra, dal rosso al giallo, dal marrone al bianco, fino a includere, passando per varie sfumature di grigio, il nero.



COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >