Pieter Paul Rubens, Autoritratto

Pieter Paul Rubens, Autoritratto, 1630 ca., Antwerp, Rubens House | © Beeldarchief Collectie Antwerpen

Pieter Paul Rubens è probabilmente il cittadino più illustre di Anversa. A lui si deve la nascita dello stile Barocco. Nato nel 1568, si trasferì con la madre ad Anversa nel 1589 dove fu introdotto agli studi umanistici. Tra i suoi insegnati i maestri Otto van Veen e Jan Brueghel il Vecchio.

 

INDIRIZZO: Anversa, Casa di Pieter Paul Rubens, Wapper 9-11

DESCRIZIONE: Al contrario del suo illustre collega Rembrandt che ne produsse una quarantina, Pieter Paul Rubens realizzò soltanto quattro autoritratti nei quali era solito rappresentarsi come un distinto signore dalla barba e i baffi rossastri, un vero gentleman con il suo inseparabile cappello e il cipiglio risoluto.
Uno di questi ritratti, in realtà il più informale degli altri, è coservato nella casa del pittore, ad Anversa.
Molto probabilmente questa tela fu realizzata intorno al 1630, anno del matrimonio tra il pittore, che a quell’epoca aveva 53 anni, e la giovanissima Héléna Fourment, divenuta la sua seconda moglie dopo la morte di Isabella Brant.

Gli altri tre autoritratti sono custoditi alla Galleria degli Uffizi di Firenze, al Kunsthistorisches Museum di Vienna e all’interno della collezione della Regina d’Inghilterra, a Londra.


LEGENDA:

opera
monumento
museo
chiesa