Brescia | Museo di Santa Giulia | Dal 20 novembre 2021 al 20 febbraio 2022

Un dipinto perduto e ritrovato, la duplice intuizione di una famiglia di storici dell'arte e un Museo d'avanguardia offrono l’occasione per conoscere un grande maestro del Cinquecento.

La rassegna Il senso del nuovo. Lattanzio Gambara pittore manierista al Museo di Santa Giulia di Brescia dal 20 novembre 2021 al 20 febbraio 2022 si articola attorno al Compianto su Cristo morto con i Santi Bartolomeo e Paolo (1570-1574 circa) proveniente dalla casa d’aste Dorotheum, acquistato da Fondazione Brescia Musei per la collezione della Pinacoteca Tosio Martinengo agli inizi del 2021 e presentato per la prima volta al pubblico.

A riconoscere l'opera come autografa di Lattanzio Gambara (1530 - 1574) e a rintranciarne la provenienza dalla ex Chiesa di San Bartolomeo a Brescia è stato lo storico dell'arte Marco Tanzi, curatore dell'esposizione, sulla scia di una primissima intuizione della figlia Beatrice, dando il la alla riscoperta di un grande pittore che ha saputo far proprie le più avanzate ricerche del Manierismo unendole alle tradizioni locali.

Sebbene lo stesso Giorgio Vasari definisse Gambara come “il miglior pittore che sia in Brescia”, la sua fama si eclissò in città dopo l’Ottocento. L'inedita mostra-dossier al Museo di Santa Giulia, racconta finalmente la personalità visionaria e multiforme del maestro bresciano, ripercorrendone la carriera dalla prima produzione di affreschi con soggetti profani fino alle ultime opere a tema sacro.

Leggi anche:
Lattanzio Gambara pittore manierista
Lattanzio Gambara, il pittore ritrovato. Intervista a Marco Tanzi
Il senso del nuovo: Brescia riscopre Lattanzio Gambara
Brescia capitale culturale. La città "dirompente" tra identità e partecipazione
Brescia: La Cina (non) è vicina. Badiucao - Opere di un artista dissidente
Donne nell'arte. Un viaggio lungo quattro secoli da scoprire a Brescia
Brescia: Velàsquez per Ceruti
 

FOTO


Tra sacro e profano: il senso del nuovo di Lattanzio Gambara

Lattanzio Gambara, La continenza di Scipione, 1555-1557 circa, Affresco (strappo), 205 × 236 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo
Lattanzio Gambara, La continenza di Scipione, 1555-1557 circa, Affresco (strappo), 205 × 236 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo
   
 
  • Lattanzio Gambara, La continenza di Scipione, 1555-1557 circa, Affresco (strappo), 205 × 236 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo
  • Lattanzio Gambara, Marco Curzio si getta nella voragine, 1555-1557 circa, Affresco (strappo), 205 × 236 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo
  • Lattanzio Gambara, Compianto su Cristo morto con i Santi Bartolomeo e Paolo (?), 1570-1574 circa, Olio su tela, 185 × 139 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo, Provenienza: Brescia, San Bartolomeo, fino al 1797 circa; Vienna, Dorotheum, 10 novembre 2020
  • Lattanzio Gambara (Brescia 1530 circa - 1574), Autoritratto, 1561 - 1562, Affresco (strappo), 56.5 × 41.5 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo
  • Lattanzio Gambara, Trasporto di Cristo nel sepolcro, 1560 circa,  Tela, 159 x 175 cm, Torino, Musei Reali
  • Vincenzo Campi da Lattanzio Gambara, Deposizione di Cristo nel sepolcro, Olio su tela, 210 × 147 cm, 1580-1590 circa, Firenze, Gallerie degli Uffizi, Galleria Palatina e Appartamenti Reali, Provenienza: Pisa, Santo Stefano dei Cavalieri, fino al 1818; Pisa, Palazzo Reale, 1818
  • Lattanzio Gambara, Sepoltura di Cristo, 1550-1555 circa, Tela, 129 × 182 cm, Collezione privata, Provenienza: Brescia, San Giorgio (?); Nigoline di Corte Franca, Collezione Monti della Corte, almeno dal 1965
  • Lattanzio Gambara, Conversione di Saulo, Olio su tela, 170 × 250 cm, 1561-1562 | Courtesy BPER BANCA, Provenienza: Polirone, San Benedetto, almeno fino al 1800… Cremona, Collezione privata, 1988
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


L'arte della luce: Luce per l'arte foto | Con Rimani i luoghi d'arte risplendono di nuova luce L'arte della luce: Luce per l'arte Da Napoli a Torino, da Firenze a Venezia, da Tintoretto a Canova, la luce su misura per i capolavori dell'arte italiana è firmata Rimani.   Tiziano, un secolo di capolavori foto | Tiziano Tiziano, un secolo di capolavori Le mille sfumature del Cinquecento nei capolavori di Tiziano.   Preraffaelliti. Rinascimento moderno foto | Forlì | Museo Civico San Domenico | Fino al 30 giugno 2024 Preraffaelliti. Rinascimento moderno A Forlì, i Preraffaelliti incontrano i grandi Maestri del Rinascimento italiano.   Dalla realtà all’astrazione foto | Brescia | Museo di Santa Giulia Dalla realtà all’astrazione In mostra a Brescia la poetica di Franco Fontana, pioniere della fotografia.   Ukiyoe. Dal Giappone visioni di un mondo fluttuante foto | Museo di Roma | Dal 20 febbraio al 23 giugno 2024 Ukiyoe. Dal Giappone visioni di un mondo fluttuante 150 capolavori dell’Ukiyoe raccontano a Roma la storia di un incontro tra Italia e Giappone che si rinnova da 200 anni.   EL GRECO foto | Milano | Palazzo Reale | Dall'11 ottobre 2023 al 25 febbraio 2024 EL GRECO L'imperdibile mostra dedicata al grande pittore Doménikos Theotokópoulos, noto al mondo come El Greco.   Fidia l'immortale foto | Roma | Musei Capitolini | Dal 24 novembre 2023 al 5 maggio 2024 Fidia l'immortale I Musei Capitolini - Villa Caffarelli di Roma, ospitano la prima mostra monografica dedicata a Fidia, già nell'antichità considerato il più grande scultore di tutti i tempi.   Torino 100% Liberty foto | Torino | Palazzo Madama | Dal 26 ottobre 2023 al 10 giugno 2024 Torino 100% Liberty In mostra a Torino la travolgente storia del In mostra a Torino la travolgente storia del Liberty e del suo imprescindibile legame con la città piemontese.   Eterno femminino foto | Trieste | Museo Sartorio | Dal 21 dicembre 2023 al 1° aprile 2024 Eterno femminino Capolavori della scuola triestina in mostra al Museo Sartorio, luogo d'elezione per ritratti di donne dal fascino senza tempo.   Tra i palazzi di Genova, città delle meraviglie foto | In attesa dei Rolli Days alla scoperta dei tesori UNESCO della città Tra i palazzi di Genova, città delle meraviglie Viaggio tra i palazzi di Genova, dimore da sogno a cui il grande pittore fiammingo Pieter Paul Rubens all’inizio del ‘600 dedicò un intero libro di disegni.   Lorenzo Lotto e Pellegrino Tibaldi. Capolavori dalla Santa Casa di Loreto foto | Cuneo | Complesso Monumentale di San Francesco | Dal 25 novembre 2023 al 17 marzo 2024 Lorenzo Lotto e Pellegrino Tibaldi. Capolavori dalla Santa Casa di Loreto Sulle tracce della Madonna di Loreto, arte, storia e religione tra le Marche e il Piemonte.   Turning Heads foto | Anversa | KMSKA - Royal Museum of Fine Arts | Fino al 24 gennaio 2024 Turning Heads Capolavori assoluti di Bruegel, Rubens, Vermeer, Rembrandt, e non solo, arrivano ad Anversa da ogni dove per darsi appuntameno in una mostra unica.