Al cinema | Dal 25 al 27 marzo 2019

Il film evento dedicato all'artista divenuto leggenda, un elogio al fascino dell’esotico e al mito del selvaggio.

Gauguin a Tahiti. Il Paradiso Perduto è l'appuntamento di primavera con l'affascinante vicenda di Paul Gauguin sul grande schermo il 25, 26 e 27 marzo 2019 per La Grande Arte al Cinema, un progetto originale ed esclusivo di Nexo Digital, con i media partner Radio Capital, Sky Arte e MYmovies.it.

Il docu-film prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital con il sostegno di Intesa Sanpaolo, per la regia di Claudio Poli su soggetto di Marco Goldin e Matteo Moneta, con la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini e la colonna sonora originale di Remo Anzovino, è un tributo all’artista che rivoluzionò la pittura occidentale seguendo la sua ispirazione primitiva con la sua arte e con la sua stessa vita.

La storia tormentata di Gauguin (1848 - 1903) e l'evoluzione della sua arte magnetica, spalancata su paradisi esotici e orizzonti di fuga dello spirito, è narrata in un viaggio tra i luoghi che il pittore francese elesse a propria patria definitiva, da Tahiti alle Isole Marchesi, da Papeete a Hiva Oa, attraverso i capolavori custoditi nei grandi musei del mondo, frammenti di paradiso dall'incanto imperituro.

Leggi anche:
Gauguin a Tahiti. Il paradiso perduto - La nostra recensione
Matteo Moneta e Claudio Poli raccontano il loro Paul Gauguin, tra sogno e disincanto
Come un romanzo: in viaggio sulle orme di Gauguin
Tutti gli appuntamenti del 2019 con La Grande Arte al Cinema
 

FOTO


Il Paradiso Perduto di Gauguin

Paul Gauguin, Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?, 1897, Olio su tela, 374.6 x 139.1 cm, Museum of Fine Arts, Boston
Paul Gauguin, Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?, 1897, Olio su tela, 374.6 x 139.1 cm, Museum of Fine Arts, Boston
   
 
  • Paul Gauguin, Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?, 1897, Olio su tela, 374.6 x 139.1 cm, Museum of Fine Arts, Boston
  • Paul Gauguin, Te Arii Vahine - La donna dei manghi, 1896, Olio su tela, 130 x 97 cm, Mosca, Museo Puškin
  • Paul Gauguin, Manao tupapau – Lo spirito dei morti veglia, 1892, Olio su tela ruvida montata su tela, 92.4 x72.4 cm, The Albright–Knox Art Gallery, Buffalo, New York
  • Paul Gauguin, Donne e un cavallo bianco, 1903, Olio su tela, 91.7 x  73.3 cm, Museum of Fine Arts, Boston
  • Paul Gauguin, Rupe Rupe - Raccolta di frutta, 1899, Olio su tela, 124 x 83 cm, Museo dell'Ermitage, San Pietroburgo
  • Paul Gauguin, Ia Orana Maria, 1891, Olio su tela, 87.7 x 113.7 cm, Metropolitan Museum of Art, New York City
  • Paul Gauguin, La visione dopo il sermone, 1888, Olio su tela, 92 x 73 cm, Scottish National Gallery, Edinburgh
  • Paul Gauguin, Il Cristo giallo, 1889, Olio su tela, 73 x 92.1 cm, The Albright–Knox Art Gallery, Buffalo, New York
  • Paul Gauguin, Autoritratto, 1889, National Gallery of Art, Washington | Courtesy of Nexo Digital
   

COMMENTI

VEDI ANCHE


Andrea del Verrocchio, maestro del Tempo foto | Firenze | Palazzo Strozzi | Dal 9 marzo al 14 luglio 2019 Andrea del Verrocchio, maestro del Tempo Verrocchio, il maestro di Leonardo, ovvero quando lo spirito del tempo sbircia la sua epoca attraverso gli occhi di un singolo talento.   Tra Ferrara e Roma con Mimì foto | Pieve di Cento Bologna | Museo MAGI '900 | Dal 23 marzo al 13 maggio 2019 Tra Ferrara e Roma con Mimì Mimì Quilici Buzzacchi. Da Ferrara a Roma e ritorno, gli anni della transizione 1943 - 1962 è un tributo ad una grande artista protagonista del suo tempo.   Inno alla libertà: La lettura secondo Steve McCurry foto | Torino | Palazzo Madama | Dal 2 marzo al 1° luglio 2019 Inno alla libertà: La lettura secondo Steve McCurry Un viaggio fotografico nel mondo della lettura, attraverso i decenni e i continenti.   Gli animali nell'arte. Protagonisti nella pittura, dal ritratto al mito foto | Brescia | Palazzo Martinengo | Dal 19 gennaio al 9 giugno 2019 Gli animali nell'arte. Protagonisti nella pittura, dal ritratto al mito Un'originale e approfondita rassegna dedicata alla rappresentazione degli animali nell’arte tra XVI e XVIII secolo.   Canaletto e il Genio della Serenissima foto | Venezia | Palazzo Ducale | Dal 23 febbraio al 9 giugno 2019 Canaletto e il Genio della Serenissima Canaletto & Venezia, una grande mostra dedicata a Canaletto e al '700 veneziano.   Il pittore Moroni e le ricchezze del ritratto rinascimentale foto | Arte intorno al mondo | New York | The Frick Collection | Dal 21 febbraio al 2 giugno 2019 Il pittore Moroni e le ricchezze del ritratto rinascimentale In mostra nel cuore di Manhattan volti e storie del fior fiore del Rinascimento.   I misteriosi foto | Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci Milano | Dal 19 febbraio al 19 maggio 2019 I misteriosi "Animaris" venuti dal Nord In mostra gli   Sulle tracce di Antonello da Messina foto | Milano | Palazzo Reale | 21 febbraio - 2 giugno 2019 Sulle tracce di Antonello da Messina Milano dedica una mostra imperdibile al Maestro indiscusso del Quattrocento italiano.   Il fuoco eterno di Tintoretto foto | Tintoretto. Un Ribelle a Venezia | Al cinema dal 25 al 27 febbraio 2019 Il fuoco eterno di Tintoretto Presto al cinema lo splendore della Venezia del '500 sarà teatro della versione cinematografica della vita del grande pittore definito da Jean-Paul Sartre “primo cineasta della storia”.   L'arte oltre i confini foto | Museo Nazionale di Ravenna | Dal 16 febbraio al 26 maggio 2019 L'arte oltre i confini Con Il mestiere delle arti. Seduzione e bellezza nella contemporaneità il Museo Nazionale di Ravenna esplora i confini tra arte e artigianato.   Robert Mapplethorpe. Visioni di un'eterna danza foto | Napoli | Museo Madre | Dal 14 dicembre 2018 all'8 aprile 2019 Robert Mapplethorpe. Visioni di un'eterna danza In scena al Museo Madre la mostra tributo al grande fotografo americano che amava Napoli.   Tra paesaggi e giardini, le personali geografie della famiglia Ciardi foto | Conegliano | Palazzo Sarcinelli | Dal 16 febbraio al 23 giugno 2019 Tra paesaggi e giardini, le personali geografie della famiglia Ciardi La mostra I Ciardi. Paesaggi e giardini ripercorre la vicenda di una delle più importanti famiglie della storia dell’arte veneta a cavallo tra '800 e '900.