Cappella di Gerusalemme

L'interno della Cappella di Gerusalemme nella Tenuta Adornes | Foto: © Samantha De Martin per ARTE.it

 

INDIRIZZO: Bruges, Peperstraat 3

EMAIL: info@adornes.org

TELEFONO: +32 (0)50 33 88 83

SITO WEB: http://www.adornes.org/en

DESCRIZIONE: Parte della Tenuta Adornes, questa deliziosa cappella costruita nel XV secolo fu commissionata dall'importante famiglia di mercanti genovesi stabilitisi a Bruges nell'elegante palazzo lungo la Peperstraat.
Nel 1470, Anselmo Adornes decise di compiere con uno dei suoi sedici figli un pellegrinaggio in Terra Santa. 
Tornato nelle Fiandre, chiese al Papa il permesso di costruire una copia del Santo Sepolcro di Gerusalemme e così la cappella di famiglia fu consacrata nel 1429.

La sua architettura fornisce un'eccezionale illustrazione della grande riverenza della famiglia Adornes nei riguardi della Città Santa.
Al centro della cappella troneggia il mausoleo con le effigi di Anselmo Adornes e della sua sposa Margherita vander Banck. Ai loro piedi si trova scolpito un piccolo cane, simbolo di fedeltà.
Margherita riposa effettivemente sotto il mausoleo, mentre di Anselmo la cappella custodisce soltanto il cuore, trovandosi il resto del corpo in Scozia.
Il Calvario, in pietra arenaria, con una monumentale croce latina fiancheggiata da due croci, ha scolpiti gli strumenti della Passione: la colonna della flagellazione, la borsa di Giuda con i denari, una lanterna, un martello, le corde, la tunica di Cristo, una serie di teschi. Sopra, un angelo troneggia avvolto da una corona di spine. L'insieme è un'allusione al monte Golgota.

Una scala conduce al piano superiore della cappella che conserva alcune reliquie. Ad attirare l'attenzione all'interno della cappella, sono soprattutto le vetrate del 1560, le alte finestre, gli organi realizzati nel 1760, le statue, la copia della tomba di Cristo, la ruotra di Santa Caterina, gli stemmi di famiglia.

Ancora oggi i discendenti della famiglia Adornes si riuniscono nella Cappella di Gerusalemme per celebrare alcuni eventi religiosi.
Occasionalmente la cappella è anche sede di concerti classici e di conferenze sul patrimonio artistico.

Una volta usciti, fermatevi a contemplare le eleganti torrette e alcuni simboli sulla facciata: lo spicchio di luna dorata (simbolo della Vergine, della Chiesa e dell'Oriente), e il sole splendente (simbolo di Dio).
Le croci di Sant'Andrea sulla ringhiera rinviano invece alla Scozia e ai Duchi di Borgogna.


FOTO



OPERE

LUOGHI