John Powers, Lanchals

John Powers, Lanchals, 2018, Bruges, Minneboplein | Foto © Jan D’Hondt, via Flickr | Courtesy of VISITFLANDERS Fladre e Bruxelles

 

INDIRIZZO: Bruges, Minneboplein

DESCRIZIONE: Per la realizzazione di Lanchals, l’artista newyorkese John Powers si è lasciato ispirare dalla ricca storia e dal folklore di Bruges, rifacendosi alla leggenda di Pieter Lanchals, un consigliere dell'arciduca Massimiliano I d'Asburgo, svoltasi verso la fine del XV secolo.

La corte d’Asburgo fu in quel periodo oggetto di aspre rivolte da parte della popolazione fiamminga durante le quali i cittadini di Bruges torturarono e decapitarono molti degli amministratori della città tra cui lo stesso Pieter Lanchals. La rivolta scatenò le ire dell'arciduca che tentò di accerchiare la città con le proprie truppe per metterla a ferro e fuoco. La sommossa permise a Bruges di riconquistare alcuni privilegi ma, in memoria di questi eventi, secondo la leggenda, Massimiliano ordinò alla città di mantenere per sempre nelle sue acque 52 cigni dal lungo collo, che portano il nome di Langhal e che ancora oggi sono un simbolo della città fiamminga.

In occasione della Triennale di Bruges, John Power ha realizzato una scultura alta diversi metri a forma di collo di cigno che ricorda però, al tempo stesso, una colonna vertebrale o un tornado.


LEGENDA:

museo
opera
monumento
parco
chiesa
negozio