Castello di Gaasbeek

Il Castello di Gaasbeek | Foto: © Wouter Hagens (Opera propria), via Wikimedia Creative Commons | Con Feast of Fools: Bruegel rediscovered (6 aprile - 28 luglio) saranno esposti dipinti di importanti artisti belgi del XX secolo ispirati da Bruegel, mentre dieci artisti contemporanei reinterpreteranno la sua eredità in lavori concepiti per l’occasione.

 

INDIRIZZO: Lennik, Kasteelstraat 40

EMAIL: kasteelvangaasbeek@vlaanderen.be

TELEFONO: +32 2 531 01 30

APERTURA: Mar - Dom 10 - 17 | Ultimo ingresso oh 17 | Chiuso Lun / 30 e 31 Lug

COSTO: Intero: €10 | Ridotto: €8 |18 anni: €2

SITO WEB: https://www.kasteelvangaasbeek.be/en/contact/contact-us

DESCRIZIONE: L’antica struttura del maniero, situato nel distretto di Lennik, risale al 1240.
La funzione di questo imponente edificio si è evoluta nel tempo, passando da roccaforte strategica a tenuta di campagna.
Abitato da diverse famiglie nobili, ebbe tra i suoi proprietari più noti il conte Egmond e, sul finire del XVIII secolo, la famiglia italiana degli Arconati Visconti.

Fu il suo ultimo proprietario, la Marchesa Arconati Visconti, verso la fine del XIX secolo, a destinare il castello a museo per custodirvi la sua grande collezione d'arte, creando una vera e propria capsula che le permise di fermare il tempo e far rivivere il passato.

Restaurato dall'architetto Charle-Albert, il castello presenta sulla facciata, una serie di torrette, merli e feritoie, mentre l’interno in stile neo-rinascimentale, ha un arredamento storicizzante in cui l'arte originale e le antichità sono state integrate con copie.
Nel 1921, la marchesa donò il castello allo stato belga che lo riaprì tre anni dopo come museo.


FOTO



MOSTRE


LEGENDA:

opera
museo
chiesa
monumento